Sto creando un Drago Rosso

Sto costruendo un “drago”…  vi chiederete perchè ne sto costruendo uno e perchè proprio rosso? Diciamo che non sto letteralmente costruendo un drago per un Cosplay o per altro… piuttosto sto lavorando ad un nuovo progetto veramente importante e massiccio. Massicio come potrebbe essere proprio un drago e rosso come il colore della passione, quella passione per la scrittura che continua ad accompagnarmi in tutte le fasi della mia vita, rosso come quello sulla bandiera del Galles, il prossimo paese britannico che visiterò. Stavolta sto andando oltre, forse mi sto esponendo ad una mole di lavoro enorme…forse l’obiettivo è troppo sfidante…può darsi sia così, ma sento che è arrivato il momento di spingere, sopratutto perchè ora forse potrei avere un valido supporto alla realizzazione di questo mio progetto. Non c’è solo l’obiettivo che i miei libri diventino una serie tv in onda sulla BBC (ebbene si questo è uno dei miei obiettivi :-P) ora sto pensando ad una Collana di Racconti Fantasy, di cui ovviamente anche La Gemma di Miw ne farà parte. Mi sono resa conto che ho veramente tante idee per tante storie diverse, alcune che attraversano mondi paralleli, alcune hanno salti temporali tra le epoche…e non posso lasciarle andare così. Le storie chiedono di essere scritte, i personaggi chiedono le loro armi e i loro abiti. Anche gli incontri che ho avuto alla Fiera della Piccola e Media Editoria mi hanno spinto a ragionare su un così ampio progetto, in vista di una possibile pubblicazione vera e propria e non self-publishing come le precedenti. Insomma il progetto in grandi linee è per l’appunto una collana di racconti fantasy non strettamente legati al mondo medievale e alla produzione recente, ma ci sarà comunque una story line di base che si snoderà attraverso questi primi 7 episodi che su cui ho già iniziato lavorare ma al momento non pubblicherò i titoli ne il nome della collana poichè voglio parlarne con le case editrici. A tempo debito e se avrete la pazienza di seguirmi come avete fatto per il PROGETTO AELVEN SAGA   sarete di sicuro informati. Ovviamente tutte le altre attività in cui sono impegnata proseguono come ad esempio ScriptyPlanet (sto lavorando al montaggio di Budapest e a quello dell’Irlanda 2015 che purtroppo per motivi di tempo non ho potuto ultimare ma ce la farò!)

Stay Tuned

Manu Scripty79

welsh_dragon_y_ddraig_goch-svg

ENGLISH VERSION bandiera-inglese

I’m building a “dragon” … you’ll wonder why it’m building  and because its Red? What say I’m literally constructing a dragon for Cosplay Event or more … Rather I am working on a new project really important and massive. Massif come could be just a dragon and red as the color of passion, that passion for writing continues to accompany me in all of my life, or like the red flag of Wales, the next British Country will visit this year. This time I’m Going In addition, maybe I’m exposing ad A huge amount of work … maybe the Objective It may be too challenging … but I feel SO SIA What It arrived the moment to push, especially because maybe now I Have a valid support to the Implementation of this project My. THERE Only Objective What my books become a TV series aired on BBC (yes That One of my objectives :-P) I am now thinking of a collection of fantasy stories, which of course Also La Gemma it will be part . I realized that I really have so many ideas for so many different stories, SOME Whether through parallel worlds, SOME They Jumps Thunderstorms Between the ages … and I can not let them go . The stories demand to be written, the characters ask for Them Their Weapons and the clothes. The people that I met to Fair I made me think in view of a possible publication. In short the project in broad terms is precisely a fantasy tales collection does not closely linked to the medieval world and the recent production, but there will still be a basic story line that will wind through these first 7 episodes of which I have already started working but not currently publish the titles nor the name of the series because i want to talk to publishers. In due time, and if you have the patience to follow me as you did for the PROJECT AELVEN SAGA you will certainly be informed. Of course all the other activities in which they are engaged are continuing such ScriptyPlanet (I’m working on assembly of Budapest and that of Ireland in 2015 which unfortunately due to time constraints I could not finish but I’ll make!)

Stay tuned

Manu Scripty79

 

 
 

Il vaso della felicitá

Ho trovato questa cosa su facebook e mi ha colpito davvero…ho pensato che il mio vaso della felicitá potrebbe essere proprio il mio blog ….perchè no…quindi comincio subito: LA COSA BELLA DI OGGI DA METTERE NEL MIO VASO DELLA FELICITÀ: Ho trascorso ore serene con le persone a me più care, guardando un cartone animato e poi i filmati dei miei viaggi tra cui il più recente e che mi ha colpito:BUDAPEST. Buon cibo, fuori il freddo e ancora qualche luce di Natale, tra le finestre luci calde e  gialle che racchiudono il calore della casa.

E voi…cosa mettete nel vostro vaso della felicitá?

IL VASO DELLA FELICITA’

Elisabeth Gilbert ha condiviso su facebook questo esercizio che da anni fa e propone. Ho deciso di tradurre il suo post, certa che sarà di enorme aiuto e sostegno per tutti voi.

“Carissimi, Eccoci alla fine dell’anno e così ho pensato che potesse essere un buon momento per presentare a tutti voi il concetto del Vaso della Felicità. Qui sono io col mio! Cos’è un Vaso della Felicità? E’ la cosa più semplice al mondo. Prendete un vaso (o una scatola, o un contenitore qualsiasi) e ogni giorno, alla fine della giornata, prendi un foglietto e vi scrivi il momento più felice del giorno.Lo fate anche nelle giornate schifose, perché anche in quelle giornate c’è un momento più bello (o almeno un momento che è il meno peggio). E poi metti il foglietto nel vaso.Nel corso degli anni avrai una documentazione della tua felicità.Nelle brutte giornate, metto la mano in quel vaso e pesco – prendendo una manciata di grandi momenti che avrei assolutamente dimenticato se non li avessi documentati.Faccio questa pratica da anni, e mi piace tantissimo.Se la mia casa andasse a fuoco, questo sarebbe l’unico oggetto materiale che prenderei prima di correre fuori dalla porta… perché cosa c’è dentro questo vaso? ECCO COSA: il punto centrale di questa vita.Nel corso degli anni il mio Vaso della Felicità mi ha insegnato molto. Ciò che mi stupisce continuamente è quello che scivola sulla carta ogni giorno. Non eventi sbalorditivi, non grandi acquisizioni: normalmente solo cose piccole e minuscole, un momento di consapevolezza… quel momento in cui esci e tra la casa e la macchina vieni colpito in testa da un raggio di sole e all’improvviso ti senti inondato di gratitudine semplicemente per il fatto di essere vivo e pensi: “Sì, è così”. E’ solitamente qualcosa di piccolo, e qualcosa di grande.So che molti di voi hanno iniziato anch’essi questa pratica, e mi piacerebbe vedere la foto del vostro vaso e sentire come lo avete adattato alla vostra vita. Mi piace la donna che ne ha messo uno in mezzo al tavolo del soggiorno e ogni giorno lei e i suoi bambini ci mettono qualcosa: che fantastica pratica familiare! E la donna che la scorsa settimana mi ha scritto che aveva avuto l’anno più duro della sua vita, ma aveva continuato a portare avanti la pratica del Vaso della Felicità e oggi, l’ultimo giorno dell’anno, prenderà ogni pezzettino di carta del vaso per ricordare che persino adesso, nei momenti più duri, c’era sempre stato un buon momento al giorno.Quindi se qualcuno vuole iniziare questa pratica domani… Un nuovo anno è sempre un buon momento per incominciare!Mando amore e, naturalmente, auguro a tutti voi un abbondanza di Momenti Felici nel 2015.EG”


Il mio Books Shop e i miei auguri di Buone Feste

Ciao ragazzi, siamo di nuovo a Natale. Mi guardo intorno e vedo che non si respira più l’atmosfera di una volta. Forse perchè sono grande ed anche se mi ostino a voler sentire la magia di questa festa, tutto ciò che ho intorno mi riporta freddamente alla realtà e al tempo attuale. Però bisogna resistere e andare avanti alla ricerca della semplice felicità e di una vita soddisfacente. So che non è facile…non voglio addentrarmi in discorsi troppo complicati e attuali in quanto il mio blog ha un tema ben specifico e quindi lascio fuori tutto quanto è fuori tema, seppure importantissimo.  Quello che io nel mio piccolo cerco di fare è di donare con umiltà, un attimo di serenità a chi legge le mie parole, a chi vede i miei video, a chi vede le mie foto su instagram, a chi mi seguo su facebook e su twitter. Ho imparato sulla mia pelle che la felicità si basa su cose semplici. Ho imparato dalla realtà di chi è meno fortunato di me, che per essere felici non occorre l’effimero ma concentrarsi su quanto si ha. E ringrazio tutto ciò che mi è capitato, nel bene e nel male perchè mi ha aiutato a sviluppare questa autodifesa che mi salva quando sento che sto per crollare di nuovo. Per questo sono felice di abbellire la mia casa per gli affetti che verranno a trovarmi la notte di Natale, di consumare una cena semplice che col sorriso di chi mi sta intorno diventa speciale, e per tante altre cose che faccio durante il resto dell’anno che mi aiutano a godere quel poco di bello che è rimasto in questo strano pianeta.

In tutto questo, vi annuncio che sto lavorando orami pienamente al seguito della “GEMMA DI MIW” e spero di pubblicarlo a breve. Inoltre per quanto riguarda i miei libri, qualche settimana fa ho fatto una visita alla FIERA DELLA PICCOLA E MEDIA EDITORIA al Palazzo dei Congressi a Roma , e ho raccolto molti contatti di case editrici che erano interessate alle mie opere. Forse con l’anno nuovo potrei dare una svolta alle mie pubblicazioni….staremo a vedere cosa succede, vi terrò aggiornati. Quindi vi auguro di passare queste feste serenamente, leggendo un buon libro… magari i miei personaggi possono esservi d’aiuto.

Vi lascio la mia vetrina Book Shop su Lulu.com dove potete trovare tutti i miei libri sia in formato cartaceo che ebook.

A presto

A Scripty79

book-shop

ENGLISH VERSIONbandiera-inglese

Hello guys, we are again at Christmas. I look around and I see that you breathe the atmosphere of yesteryear. Perhaps because I’m growing  and even though I insist to want to feel the magic of this festival, all that I have around me back coldly to reality and to the present time. But we must resist and go forward in search of simple happiness and a fulfilled life. I know it’s not easy … I will not go into too complicated speeches and current since my blog has a very specific issue and then leave out all that is off topic, albeit important. What I do in my little I try to do is to give with humility, a moment of serenity to those who read my words, to those who see my videos, to those who see my photos on instagram, those who follow me on facebook and twitter. I learned the hard way that happiness is based on simple things. I learned from the reality of those who are less fortunate than me, that to be happy you do not need the ephemeral but focus on what you have. And I thank all that happened to me, for better or worse because it has helped me to develop this self-defense to save me when I hear that I’m about to collapse again. For this I am happy to beautify my home for the suffering that will come to see me on Christmas Eve, to eat a simple dinner with a smile to those around me becomes special, and for so many other things I do during the rest of the year that help me to enjoy what little good that is left in this strange planet.

In all this, I announce that I am working full also well behind the “GEM OF MIW” and I hope to publish shortly. Also with regard to my books, a few weeks ago I made a visit to the FAIR OF SMALL AND MEDIUM PUBLISHING at the Palazzo dei Congressi in Rome, and I have collected many contacts of publishing houses who were interested in my work. Perhaps with the new year I could make a change to my publications …. we’ll see what happens, I will keep you updated. So I wish you to spend these holidays quietly, reading a good book … maybe my characters may be helpful.

I link my window Book Shop on Lulu.com where you can find all of my books in both print and ebook.

See you soon

 

Recensioni Semiserie – “IL ROMANZO DI LONDRA”

Amando il Regno Unito e Londra, la città che ho sempre sentito mia, fin dall’infazia, non potevo non avere voglia di leggere questo nuovo libro di Antonio Caprarica. Mia madre sapendo della mia passione, mi ha fatto un bellissimo regalo due compleanni fa (che tra l’altro ho dovuto festeggiare con stampelle a causa di un brutto infortunio) regalandomi questa piccola perla che da allora fa parte della mia libreria. Antonio Caprarica, un bravissimo giornalista e saggista, ha dedicato  molti libri all’Inghilterra e ai suoi simboli, ma questo su Londra è davvero un gioiellino. «Un uomo che è stanco di Londra è stanco della vita» con la frase di Samuel Johnson si apre la presentazione del libro sui maggiori siti di editori, e in effetti mai frase più azzeccata per lo meno dal mio punto di vista: infatti nel libro ho trovato moltissimi racconti che illustrano le molteplici sfaccettature che fin dalla sua nascita, questa città  ha regalato e continua a regalare nel tempo e questo mi fa pensare che Londra è una ultima  tappa, dopodichè non c’è più nulla da vedere. Difatti io ho sempre visto il Regno Unito e Londra come luoghi in cui vorrei trascorrere la mia vecchiaia, proprio una sorta di ultima tappa della mia vita, poichè penso che dopo aver vissuto e visitato molti luoghi del mondo, Londra potrebbe essere il mio ritiro: mi immagino in una bella casa di campagna, stile Shabby, a sorseggiare il mio tè, guardando foto vecchie assieme al mio compagno Daniele, sfogliando i miei libri, raccontando la mia vita al mio bulldog Sherlock che dorme beatamente sul tappeto, vivendo stancamente ma serenamente la mia città adottiva. Leggendo questo libro ho avuto questa sensazione di dolcissima nostalgia, che accompagna i miei desideri futuri, lo so è uno strano paradosso accostare la parola nostalgia al futuro, sembrano quasi in antitesi eppure vi è un legame, lo stesso legame che ho trovato nel libro. Ogni pietra di Londra ci parla di un suo passato bello e brutto e i Londinesi ne custodiscono la memoria. Le tradizioni che si perpetuano sempre col passare degli anni, nonostante sia divenuta una città cosmopolita. Quel suo stile speciale che nessuno ha, quel suo modo di vivere  la pioggia diversamente da quanto fa il resto del mondo, di scandire il tempo attraverso le miscele del thè. Londra ha sempre accolto le mode mantenendo però sempre la sua identità. Londra è stata pericolosa e fascinosa allo stesso modo, basta leggere i capitoli del libro in cui si parla di eleganti locali frequentati dall’alta società in contrapposizione ai quartieri fumosi e oscuri in cui si aggiravano donne di malaffare, malandrini e leggende. Uno dei capitoli più interessanti é quello che descrive il grande incendio del 1666. Il Great Fire di Londra divampò nella City il 2 settembre e distrusse quasi l’80% della cittá. Si narra che sia stato innescato da un forno rimasto acceso per errore poiché il fornaio di Carlo II non aveva spento per bene prima di chiudere il negozio. Alcune scintille infiammarono le pareti e si diffusero in tutta la cittá anche a causa di un vento imponente. La cittá bruciò per 3 giorni interi rigettando i londinesi nel terrore e in un clima di morte, dopo che si erano appena ripresi dalla pestilenza. Quest’ultima però dopo l’incendio diminuì sensibilmente, a seguito della morte di centinaia di ratti portatori del virus. C’é un capitolo molto interessante su Samuel Johnson, l’inventore del Dizionario ma anche del Thesaurus of Quotations dove decine e decine di citazioni ci illustrano la leggenda del fascino sempre mutevole di Londra. Il libro racconta anche di tante personalitá rilevanti del passato come ad esempio il pittore William Kent a cui Re Giorgio I aveva affidato il compito di restaurare la King’s Grand Staircase, la regale magione di Kensigton, che é stata anche l’ultima residenza della compianta Lady D. Insomma se amate Londra non potete non soffermarvi tra le graziose pagine di questo romanzo, per assaporare i ricordi di un tempo perduto, per vedere l’evoluzione dei quartieri e degli edifici storici della City. Di tanto in tanto fermate la lettura e chiudete gli occhi cercando di sentire il vocio nelle strade di Soho, il rumore delle carrozze sui lastricati grigi, il fumo delle ciminiere e lo sciabordio del Tamigi. Odori di rose, vecchi pizzi e merletti. Bombette lucide e ombrelli umidi di pioggia nebulosa sui tetti rossi e neri. Gonfi dolcetti adagiati su alzatine e un thè caldo per scaldare il cuore.

5703290_300339

Il tempo di fare le cose

Ciao a tutti. Sono assente dal blog da un bel di tempo, ma per una serie di giuste cause. Innanzitutto sono stata e sono tutt’ora assorbita da un nuovo progetto importante in ufficio e la cosa non mi dispiace affatto, anzi. E’ sempre bello rimettersi in gioco in nuove sfide, avevo bisogno di una boccata d’aria fresca, di un progetto nuovo anche se è molto impegnativo in questo caso e mi porta via molto tempo, ma con la volontà riesco a fare tutto nella giornata, rispettando anche i necessari momenti di relax e riposo; Trovo sempre il tempo di fare le mie cose e di tornare a viaggiare sul mio piccolo blogghino, come se fosse un Tardis in miniatura che attraversa i miei mondi paralleli, che mi piace condividere con i lettori. Sto pensando ad una serie di novità per il blog, magari partendo dai vecchi format dei post precedenti, ad esempio quello delle “recensioni semiserie” su svariati argomenti, oppure la mia webseries sui viaggi SCRIPTYPLANET visto che i viaggi sono continuati, ma anche questa ultima cosa è legata al tempo di fare le cose. Ho moltissimo materiale legato ai miei ultimi viaggi, tra cui circa 150 spezzoni della Scozia…”soltanto 20 gb” e c’è da mettere ordine e fare i montaggi ufficiali e selezionare invece ciò che voglio inserire nella SCRIPTYPLANET… poi ci sono varie nuove attività a cui mi sto dedicando ad esempio, il Cosplay (e qui penso che farò un vero e proprio post dedicato a questa esperienza). Ultimo ma non meno importante: il seguito di LA GEMMA DI MIW. I primi 5 capitoli sono già stati scritti ma sono in un bozza. Sono nella fase in cui non posso andare avanti senza un progetto sintetico dei vari capitoli e delle storie esterne che si intrecciano con la storyline principale. Ho fatto la stessa cosa anche per il primo libro e ciò mi ha aiutato a non perdere la strada nella miriade di idee che avevo e che continuano a venirmi: non mi manca certo il materiale per una saga bella lunga…ma solo il tempo di fare le cose. Prometto che ce la farò. Intanto mi pongo come obiettivo quello di regalarvi un post nuovo la prossima settimana.

A presto da Scripty79

12823608128719

ENGLISH VERSION

bandiera-inglese

 

 

 

The time to do things

Hello to all. I’m away from the blog for a good time, but for a variety of good causes. First of all I have been and still are absorbed by a major new project in the office and I would not mind at all. It ‘s always nice to get back into play in new challenges, I needed a breath of fresh air, a new project even though it is very challenging in this case and it brings me a lot of time, but with the will to do everything I can in the day , while meeting the need of relaxation and rest times; I always find time to do my thing and go traveling on my small cute blog, as if it were a miniature Tardis that crosses my parallel worlds, which I like to share with readers. I’m thinking of a series of innovations for the blog, maybe starting from the old format of previous posts, such as that of the “half-serious reviews” on a variety of topics, or my webseries on travel SCRIPTYPLANET seen that the trips have continued, but this latest what it is related to time to do things. I thoroughly bound material to my recent trips, including about 150 videos of Scotland … “only 20 gb” and it is to bring order and make the official assembly, and instead what I want to insert into SCRIPTYPLANET … then we are several new activities to which I am dedicated, for example, the Cosplay (and here I think I will make a real post dedicated to this experience). Last but not least: the following GEM OF MIW. The first five chapters have already been written but in a draft. They are at the stage where I can not go on without a concise draft the various chapters and external stories that intertwine with the main storyline. I did the same thing for the first book and that helped me not to lose your way in the myriad of ideas that I had, and who continue to come to me: I do not miss some material for a nice long saga … but only time of doing things. I promise I’ll make it. Meanwhile I pose aims to give a post again next week.

A soon to be Scripty79

 

 

“La Gemma di Miw” stasera presso “6inFesta”

Un altro piccolo passo verso la realizzazione del mio sogno. Stasera presenterò nuovamente il libro LA GEMMA DI MIW” nella cornice della splendida manifestazione “6inFesta” a Lunghezza (Roma,Italy) alle ore 20.00 presso il parco di via medali “Parco della Sanitaria”

E’ stato un vero piacere veder citato il mio libro sull’edizione odierna del Corriere della Sera alla sezione Spettacoli e Cultura. Stringo i denti e vado avanti per la mia strada, anche se è ancora lunga… ma ce la farò.

13892039_10154328170628567_8881914893456918718_n14100304_10154349903163567_6318314805542405285_n

Qui il programma completo della manifestazione:

https://6inestate.com/sabato-27-agosto-2016/

A presto

Scripty79

 

 

 

 

SPOT “GIORNATA NAZIONALE DEL CAMMINARE 2016”

E finalmente è on line lo Spot della GIORNATA NAZIONALE DEL CAMMINARE di cui ho scritto soggetto e sceneggiatura. Cliccate sulla parola spot e godetevelo. E giá che ci siete partecipate all’ evento il 9 ottobre 2016. Tutte le informazioni su www.fedetrek.org

E questo è il backstage delle riprese, dove ci sono anche io:


“Aelven Saga” on tour e altre cose nuove

Un mese e più d’assenza dal blog, ma sono successe un sacco di cose nuove. Innanzitutto è stato presentato in anteprima lo spot della Giornata del Camminare, di cui vi avevo parlato il mese scorso. Ora sono in attesa della pubblicazione ufficiale in rete, così potrò linkarlo e potrete vederlo anche qui sul mio blog. Poi c’è stato il mio secondo Cosplay della vita: Aro Volturi che ho portato al Volterra Mistery and Fantsy: che dire…è stata una cosa bellissima, ci tenevo particolarmente poiché è uno dei miei Villains preferiti, intepretato poi dall’attore che adoro da sempre: Michael Sheen  che ha anche commentato la foto che gli avevo mandato!  La manifestazione sta crescendo anno dopo anno e ho visto molta partecipazione sia dai Cosplay che dai visitatori. Il mio personaggio, pur essendo passato moltissimo tempo dalla moda del film e del libro “Twilight”,  è stato comunque riconosciuto e in alcuni casi fotografato. Un buon risultato direi. E’ stato emozionante posare davanti al Palazzo dei Priori, identificato nel libro e nel film come la dimora dei Volturi (anche se il film è stato girato a Montepulciano). Insomma la fatica sugli occhi per via delle lenti rosse (e una leggera infiammazione) sono state comunque ripagate dal successo della manifestazione e dai bellissimi giorni trascorsi col mio compagno Daniel (anche lui Cosplayer che ha interpretato Il maestro Kakashi dal manga Naruto). Adoro Volterra… mi sento legata a questa città, che mi ricorda con nostalgia delicata un periodo particolare della mia vita, non proprio felicissimo ma che mi ha fatto crescere umanamente e caratterialmente. Se vi fa piacere potete trovare a questo link su youtube un breve filmato del mio cosplayer (e a breve anche quello di Daniel) e spero prossimamente di riuscire a montare il video finale.

Nel frattempo sono partita per tre giorni per il consueto ritiro estivo di karate a Pescasseroli, una piacevole esperienza ogni anno. E poi c’è stata la Scozia.Ora qui mi debbo fermare un secondo poiché so perfettamente che debbo ancora raccontarvi la seconda parte del viaggio in Irlanda dello scorso anno, prima di inondarvi di feels legati a questo nuovo viaggio che ho fatto.  Quindi per raccontarvi la Scozia ripartirò da dove mi ero fermata con l’Irlanda, poiché le due terre seppure diverse, hanno lasciato dentro di me un filo conduttore di emozioni. Per cui rimanete collegati che a breve posterò il resoconto delle mie vacanze d’oltre Manica.

 Ah dimenticavo…sto organizzando una nuova presentazione de  LA GEMMA DI MIW… appena avrò tutto pronto vi farò avere tutte le info necessarie per seguire la AELVEN SAGA IN TOUR. La prima tappa sarà molto probabilmente LUNGHEZZA (ROMA)

 

 

 

Ci siamo…#ilpoteredicamminare

Un breve articoletto per farvi sapere che i giorni di cui tanto vi ho parlato sono arrivati: il 4 e il 5 giugno 2016 si gira finalmente lo spot della Giornata Nazionale del Camminare edizione 2016     . Come vi avevo già anticipato, ho lanciato l’idea di utilizzare i supereroi per veicolare il messaggio importantissimo di questa manifestazione giunta, se non erro, alla 5 ° edizione. L’idea è piaciuta anche al regista, il bravissimo Gianni Catani e così ho scritto il soggetto e la sceneggiatura.  Dopo tante riunioni e revisioni finalmente la grande macchina produttiva si è avviata assieme al meraviglioso gruppo della produzione e ai volontari Federtrek, quindi nel week end si gira. Volevo quindi lasciarvi qualche informazione utile e se magari in quei due giorni passate per Roma, venite a trovarci sul set, ci servono tante comparse vestite sportive e con le macchine (esigenze di scena).

Vi lascio il link Facebook dell’evento, e seguiteci anche su Twitter con l’hashtag #giornatanazionaledelcmminare#liberidicamminare #ilpoteredelcamminare #federtrek  Evento Facebook SPOT Giornata Nazionale del Camminare

“In vista della Giornata Nazionale del Camminare indetta da FederTrek per il prossimo 9 ottobre, si gira lo Spot promozionale dell’iniziativa. Quest’anno saranno protagonisti i Supereroi che, per un giorno, rinunceranno ai loro super poteri per vivere appieno il potere più semplice e istintivo, che accomuna tutti indistintamente: IL POTERE DI CAMMINARE.
Per assistere alle riprese, fare le comparse e divertirvi insieme a noi, siete tutti invitati in Via dell’Accademia Peloritana 108 (Eur) il 5 giugno dalle ore 15,00.
Vi aspettiamo.

Gruppo Volontari FederTrek

————–

Lo Spot per la Giornata Nazionale del Camminare 2016 di FederTrek

IL POTERE DI CAMMINARE

Regia: Gianni Catani
Aiuto Regia: Lucia Frascadore, Linda Parente
Soggetto: Manuela Battistelli
Sceneggiatura: Manuela Battistelli, Gianni Catani, Luigi Marani, Linda Parente

Interpreti: Attori Flavio Gasparri, Massimiliano Antonazzo, Sara Carallo, Massimo Lello, Luca Avallone, Simone Lupino

Produzione: Federtrek
Produttore esecutivo: Claudia Errico
Direttore della fotografia: Luigi Marani Organizzazione generale: Sara Carallo
Montaggio e post produzione: Gianni Catani
Operatori di macchina: Vittorio Emanuele Gasparri, Gianni Catani e Linda Parente
Responsabile comunicazione e promozione: Ilaria Canali
Effetti Speciali: Andrea Conticelli
Trucco: Serena Parissi

Comitato organizzativo Gruppo Volontari FederTrek:

Silvia Errico, Carlo Troia, Massimiliano Antonazzo, Sabrina Donati, Sara Carallo, Daniele Tomassi, Andrea Tomassi, Mara Leone, Lucia Frascadore, Anita Cicorella, Ilaria Canali, Claudia Errico, Gabriella Donà, Claudia Berardi, Arianna Legri.

Info: www.federtrek.org

***Tutti i diritti riservati.
*** Immagini per uso non commerciale e soggette a copyright
——————–
Per aderire al Gruppo dei Volontari Federtrek scrivere a: volontariato@federtrek.org

Per aderire alla Giornata Nazionale del Camminare: segreteria@federtrek.org ”

13335847_663956600418341_5781967154506260448_n

 

La Comunicazione della Creatività – The Communications Creativity

Ho fatto e continuo a fare cose che ritengo davvero fighe e che a quanto pare hanno avuto ottimi riscontri. Sono felice di essere d’ispirazione per le persone che come me hanno un sogno e vogliono realizzarlo a tutti i costi ma con le proprie forze. Sono felice quando queste cercano di fare le attività che faccio io per farsi largo in questo vasto mondo dell’editoria e della comunicazione creativa e sono contenta ancora di più quando mi dicono ho fatto questo cosa prendendo esempio e spunto da ciò che hai fatto tu e ti ho citato… ecco sono felice quando c’è questo interscambio tra creativi. Se una persona ha un talento io lo valorizzo tramite la mia arte e la persona fa la stessa cosa e così il nostro nome circola di pari passo nelle lunghe strade della comunicazione. Ma quando vedo che certi altri fanno le cose che io ho già fatto, ne hanno letto le cronache qui sul blog e poi vanno in giro facendosi belli senza citare la fonte d’ispirazione, bè…questo mi da molto fastidio perché quando si prende uno spunto gli si deve dare una propria impronta e non fare di sana pianta quello che fanno gli altri spacciandosi per “creativi”. Ma d’altronde so che questo è il mondo dell’apparire, il mondo dei furbi che si sentono divinità e chi si fa il mazzo onestamente con fatica, ci mette un sacco di tempo per ritagliarsi la gloria dell’Olimpo dell’arte creativa e deve subire questi scippi compulsivi. Ne avevo già parlato in un post qualche tempo fa e voglio proprio riproporlo perché ancora molto attuale : LE BRUTTE COPIE. Detto questo invece passo a parlare di altre cose fighe che sto facendo in questo periodo a coloro che veramente apprezzano la mia fatica e la mia opera:

 

Spot Federtrek: Ho consegnato la sceneggiatura al regista e ormai mancano due settimana alle riprese. Abbiamo trovato gli attori che impersoneranno i supereroi con dei costumi davvero fedeli agli originali.  Non vedo l’ora di vedere la mia creatura prendere forma. Probabilmente sarò sul set per girare anche un piccolo backstage. Quando tutto sarà montato e lo spot sarà in onda metterò i link qui sul blog e sui miei social network

 

The Jewel of Miw: la traduzione del libro prosegue anche se richiede molto tempo e sarà necessaria ovviamente una revisione finale. Probabilmente non sarà pronta prima di un anno, ma va bene così. E’ un’attività che richiede del tempo per far si che il testo sia coerente anche in una lingua diversa dall’Italiano. Per fare le cose fatte bene non basta il nostro caro google translate. Ringrazio ancora la mia amica Emanuela Messina che sta dedicando parte del suo tempo prezioso a questo progetto. Nel frattempo la copertina inglese è già pronta e la posterò quanto prima.

 

La Gemma di Miw: le vendite proseguono e a quanto pare all’estero preferiscono puntare su noi scrittori indipendenti piuttosto che all’acquisto di libri solo dopo che sono diventati famosi. Non riesco ancora a capire la strana dinamica che porta a dire ad alcune persone (fortunatamente non tutte)  “18 euro forse è alto come prezzo” e poi magari ne spendono 25 – 30 per un romanzetto erotico da cui è stato tratto addirittura un film. E’ un po’ come quelli che dicono  “e che ci vuole a scrivere un libro” oppure “mi ha chiesto troppo per riparare l’obiettivo della reflex” la risposta è “ALLORA FATTELO DA SOLO SE NE SEI CAPACE” il talento si paga il giusto. Se io una cosa non la so fare, anche se ci ho provato, alla fine alzo le mani e lo lascio fare a chi ne sa più di me e pago anche la sua opera. IMG_7627

 

 

Videomaking: ho quasi finito di montare tutti i miei video arretrati e sto pensando ad un paio di video nuovi da mettere sul mio canale: una puntata speciale di SCRIPTYPLANET dedicata alla FESTA DELLA NEVE che si è svolta a Marzo in quel di Pescasseroli, organizzata dalla Federtrek, e un video con foto scattate da me, momenti della mia vita che sono riuscita a catturare per bene con le mie poche conoscenze fotografiche e la mia reflex.

 

Volterra Mistery&Fantasy: Manca una settimana all’evento Cosplay ed il mio “Aro Volturi” è pronto, spero molto fedele all’originale, vediamo che ne penseranno i presenti alla manifestazione. Assieme a me, Daniel San che impersonerà “Master Kakashi Hatake” dal manga Naruto. Ho iniziato oggi alcune riprese che mi serviranno a montare un video dedicato alla manifestazione, una sorta di maratona di avvicinamento all’evento…. ROAD TO VOLTERRA.

 

La Gemma di Miw parte II: inizierò la lavorazione della seconda parte a settembre, nel frattempo però sono già in contatto con Atropo per iniziare a pensare a come sarà la copertina del secondo libro.

 

Stay Tuned ragazzi

A presto

Scripty

 

 

ENGLISH VERSIONbandiera-inglese

I have done and continue to do cool things that have had great feedback. I am happy to be an inspiration for people like me who have a dream and want to achieve it at all costs but by their own efforts. I’m happy when these people try to do the activities I do to make his way in this vast world of publishing and creative communication and I’m glad it even more when they tell me I did this thing taking example and inspiration from what you I did you and I mentioned you … here are happy when there’s this exchange between creative. If a person has a talent I value through my art and the person does the same thing and so our name circulates hand in hand in the long roads of communication. But when I see that some other people do things that I’ve done, I have read the news here on the blog and then go around on their best without citing the source of inspiration, well … this gives me much hassle because when you take one the inspiration you have to give its own footprint and do from scratch what they do others posing as “creative.” But then I know that this is the world of appearances, the world of the smart ones who feel deities and who gets the deck honestly with effort, it takes a lot of time to carve the Olympians art creative glory and must undergo these muggings compulsive. I had already spoken in a post some time ago and I just want to propose it because it still relevant today: LE BRUTTE COPIE. Having said that instead step to speak of other cool things I’m doing in this period to those who really appreciate my effort and my work:

Spot Federtrek: I handed the script to the director and now missing two weeks to shoot. We found the actors who embody the superheroes with the really faithful to the original costumes. I can not wait to see my baby take shape. I’ll probably be on the set to even turn a small backstage. When everything is assembled and the spot will be aired I’ll put the links here on the blog and on my social networks

The Jewel of Miw: the translation of the book continues even if takes a long time and will obviously require a final review. It probably will not be ready before one year, but that’s okay. And ‘a task that takes some time to ensure that the text is consistent even in a language other than Italian. To do things properly not just our dear google translate. I again thank my friend Emanuela Messina who is devoting part of his precious time to this project. Meanwhile the English cover is ready and will post as soon as possible.

The Gem of Miw Italian Version: sales are continuing and apparently abroad prefer to focus on us independent writers rather than buying books only after they have become famous. I still can not understand the strange dynamic that leads to say to some people (fortunately not all) “perhaps 18 euro price is very expensive” and then maybe we’ll spend 25-30 for an erotic romance from which it was made into a film. It ‘a bit’ like those who say, “Is very easy to write a book” or “is very expensive repairing the SLR objective” the answer is “Do it yourself  THEN IF YOU ARE ABLE” talent pay the right. If I do not know how to do something, even if I tried, at the end I raise my hands and I leave it to those who know more than me and paid for her work.

Videomaking: I almost finished editing all my arrears video and I’m thinking of a couple of new videos to put on my channel: a special episode of SCRIPTYPLANET dedicated to SNOW FESTIVAL that took place in March in the Pescasseroli, organized by Federtrek, and a video with photos taken by me, moments of my life that I was able to capture well with my few photographic knowledge and my reflex.

Volterra Mystery & Fantasy: One week event Cosplay and my “ARO” is ready, very faithful to the original, we see that they will think those present at the event. With me, Daniel San who will play “Master Kakashi Hatake” from the manga Naruto. I have now started some shots that I will need to install a video dedicated to the event, a kind of approach to the event … Marathon. ROAD TO VOLTERRA.

The Gem of Miw Part II: I will start working in September of the second part, in the meantime, however, are already in contact with Atropos to start thinking about how will be the cover of the second book.

Stay Tuned boys
See you soon
Scripty79