Bye Bye 2013 – Welcome 2014

Un grande anno il 2013, non c’è che dire….la rinascita è completa.

E’ stato un parto difficile iniziato nel 2012 con tanti tagli col passato, giorni di sofferenza. Sono caduta in fondo, ho raschiato questo fondo e mi sono ritrovata le mani piene di fango e feci…..è solo precipitando nel nulla e nel caos che si può riemergere. Più in fondo di così non si poteva andare. Il mio amico Cavaliere Galattico lo definirebbe IL RISVEGLIO e non ha tutti i torti. E’ stato proprio un risveglio il mio, brutale e devastante come un pugno sul naso o allo stomaco. Ma era necessario….dovevo capire molte cose che con le buone maniere non ero riuscita a fare.  E ora sono qui a scrivere di un anno bellissimo che mi ha portato finalmente a gioire di ciò che cercavo: una vita straordinariamente semplice fatta di libri e scrittura, di thè e viaggi, di amore e passeggiate nella mia amata Roma. Una vita colma di serenità con le persone veramente vere che mi vogliono bene. Un anno che ha tagliato via tante zavorre che rendevano impossibile un volo completo. Prima avevo ali di cera come Icaro e andando verso il sole si scioglievano lasciando andare verso il baratro. Ora ho ali di piume bianche e ancora la mia penna in mano con cui poter descrivere tutto il bello di quest’anno. L’anno delle consapevolezze, l’anno delle certezze e della forza interiore.  Mi porterò dentro tanti ricordi di questo 2013. Mi aspetta un nuovo anno di duro lavoro che però mi porterà tante soddisfazioni. Vivere ogni giorno con una penna e un foglio bianco e il sorriso di chi mi ama e che cammina al mio fianco in questo straordinario miracolo che si chiama vita….

Tanti auguri di buon anno 2014 a voi miei lettori. Vi lascio con un anteprima del mio romanzo fantasy in lavorazione…la copertina.

Scripty79

Copertina - Copia

ENGLISH VERSION

A greatest year 2013, no doubt about it …. rebirth is complete.

It ‘ s been a difficult birth started in 2012 with many cuts over the past days of suffering . They fell down , I scraped the bottom of this and I found my hands full of mud and feces ….. it’s just falling into nothingness and chaos that you can emerge again. More at the bottom so you could not go . My friend  Knight Galactic would call it  THE AWAKENING and not entirely wrong . My awakening  was just  brutal and devastating as a punch in the nose or stomach . But it was necessary …. I had to understand many things with good manners I was not able to do. And now I’m here writing a great year that led me to finally enjoy what I was looking for : a remarkably simple life made ​​of books and writing, tea and travel , love and walks in my beloved Rome. A life full of serenity with  people really love me. A year that has cut off many weights that made ​​it impossible to complete a flight . Before I had wax wings like Icarus and going towards the sun melted letting go towards the abyss . Now I have white feathers wings and still my pen in hand with which to describe all the beauty of this year. The year of awareness , the year of the certainties and inner strength. I ‘m going to bring so many memories of this 2013. I expect another year of hard work but it will take me a lot of satisfaction . Living each day with a pen and a blank sheet of paper and the smile of someone who loves me and who walks beside me in this extraordinary miracle called life ….

Happy 2014 to you my readers. I leave you with a preview of my fantasy novel in the works … the cover .

Scripty79

Annunci

Lo Hobbit – Desolation of Smaug: My review

Allora eccomi qui per la rubrica sulle mie recensioni cinematografiche. Recensione è una parola grossa….le mie non sono recensioni ma umili punti di vista di una scrittrice. Oggi parliamo di “Lo Hobbit  La desolazione di Smaug” la seconda parte di questa nuova trilogia Tolkeniana diretta da Peter Jackson. Ovviamente l’aspettavo con ansia e le mie attese non sono state tradite…..epico, esaltante, motivante….una meraviglia per gli occhi. Tralasciando i voli di fantasia del grande Peter che aggiunto un personaggio nuovo Tauriel ( di cui avevo già parlato qui) e ha inserito di nuovo il mio amato Legolas, più qualche altra libera concessione, devo dire che il film ha riassunto bene gli eventi centrali del romanzo originario. Essi si susseguono senza un attimo di pausa, non ci sono momenti di “noia”  come capitato nel primo film, a mio modesto parere ( gli innumerevoli indovinelli tra Gollum e Bilbo li avrei evitati, poichè la struttura del dialogo è stata lasciata quasi fedele al romanzo e quindi nel linguaggio cinematografico è risultata pesante). Effetti speciali sensazionali quasi migliori del Signore degli Anelli e quel grande cucciolone del drago Smaug veramente una gioia per gli occhi ( l’unica nota negativa è stata la voce, ma forse questa è una cosa soggettiva, a queste creature io non darei mai la parola per non farle sembrare un cartone animato. Ad esempio il drago del mio fantasy non parlerà affatto). Gli amanti dell’action movie, delle arti marziali, da combattimento con spada consiglio vivamente la scena di battaglia lungo il fiume tra i nani nei barili e gli orchi, con Legolas, Tauriel e altri elfi: pura adrenalina e Legolas ovviamente sempre perfetto in ogni colpo…anche se troverà lungo lo svolgersi del film, chi gli farà uscire la linfa dal naso. Tecniche di attacco e difesa meravigliose che ricordano il volteggiare dinamico e armonico dell’aikido, uso delle lame che ricorda acqua fluida che scorre veloce. Veramente veramente fantastico per quelli come me amanti del genere, ma anche chi non è pratico di elfi&Co.  Non ci si può davvero annoiare…..l’unico problema è che dovremo attendere il prossimo Natale per vedere che fine farà l’Archengemma. Lo consiglio vivamente in 3D, io mi sono pentita di averlo visto solo in 2D.

The-Hobbit-TDOS-Happy-Elves-screenshot-wide-560x283

ENGLISH VERSION

So here I am in the programm on my movie reviews . Review is a big word …. mine are not reviews but humble point of view of a writer. Today we talk about “The Hobbit Desolation of Smaug ” the second part of this new Tolkien trilogy directed by Peter Jackson. Of course, I waited anxiously , and my expectations were not betrayed ….. epic , uplifting , motivating …. a feast for the eyes . Apart from the flights of fancy that the great Peter added a new character Tauriel ( which I had already talked about here ) and inserted again my beloved Legolas , plus a few other free concession , I have to say that the film has summarized well the central events of the original novel . They follow each other without a moment’s pause, there are moments of ” boredom” as happened in the first movie , in my humble opinion ( among the countless riddles Gollum and Bilbo would have avoided them , as the structure of the dialogue has been left almost true to novel and therefore in the language of cinema was heavy). Hot special effects almost the best in the Lord of the Rings and that great big puppy dragon Smaug really a feast for the eyes (the only negative was the voice, but perhaps this is a subjective thing , I would not give these creatures ever the word not to make her look like a cartoon. for example, the dragon of my fantasy will not speak at all). The action movie lovers , martial arts , fighting with sword highly recommend the battle scene along the river between the orcs and dwarves in the barrels , with Legolas and other elves Tauriel pure adrenaline and Legolas of course, always perfect in every blow … even if he finds along the unfolding of the film, who will release the fluid from the nose. Techniques of attack and defense reminiscent of the wonderful twirl dynamic and harmonious aikido , use of blades reminiscent of flowing water rushing . Really really great for people like me who love the genre, but even those unfamiliar with elves & Co. You can not really get bored ….. the only problem is that we will have to wait until next Christmas to see what will the Archengemma . I highly recommend it in 3D, I regretted having seen it only in 2D.

Merry Xmas my dear readers

Ciao a tutti miei amici lettori. Non poteva mancare il mio post di Natale, vorrei essere originale e non fare il solito post di auguri che avrete sicuramente già letto in giro sul web, ma ci provo. Innanzitutto che dire….in questo 2013 siete diventati tantissimi e ho apprezzato tantissimo il fatto che abbiate dedicato un pò del vostro prezioso tempo alla lettura dei miei posts. Il mio intento è sempre quello di lasciare qualcosa alle persone che leggono i miei libri e il mio blog, qualcosa di me e del mio mondo di scrittrice fantasy. Come più volte ho detto, per me scrivere rappresenta una vera valvola di sfogo, un modo diretto per mostrarmi agli altri senza la “maschera” che porto abitualmente sul viso e senza la mia” corazza” ed è per questo che quando leggo i vostri commenti o quando mi arrivano delle bellissime mail con attestati di stima, sono felice perchè vuol dire che qualcosa ho suscitato in voi. Non scrivo perchè voglio scalare le classifiche delle vendite, non mi interessa e questo sarebbe solo un plus. Io scrivo perchè voglio che le persone che mi circondano possano camminare per qualche istante nei miei mondi fantasy e nelle mie storie, lasciandosi alle spalle magari le preoccupazioni della vita, lo stress della giornata. Vorrei essere per voi, cari lettori, come una tisana calda e balsamica per la vostra mente e per il vostro cuore. Vorrei farvi vedere quanto è bella Ardamithrisil e i suoi abitanti, vorrei mostarvi la mappa e farvi sorseggiare delicati infusi degli elfi e poi far riposare la vostra mente e le vostre membra su sofficissime fronde degli alberi della foresta di Minyatur. Così potrete tornare un pochino più rilassati alla vostra vita reale, come faccio io….dopo una passeggiata nei miei mondi fantasy, vi assicuro che è più semplice andare in ufficio ed affrontare pile di scartoffie, mantenendo l’energia positiva e l’equilibrio di se stessi. Che dire….vi auguri delle serene Feste Natalizie. Mangiate i doni della terra senza esagerare, amate i vostri cari, prendetevi una pausa per voi e assaporate le letture di un buon libro in compagnia della neve. Tanti cari auguri miei cari lettori dalla vostra Scripty dal suo mondo elfico.

le-decorazioni-luminose-e-natalizie-per-la-tua-casa-540x540

ENGLISH VERSION

Hello to all my friends and readers . We could not miss my post Christmas , I would like to be original and do not usually post the cards that you have probably already read around the web, but I try. First of all you say …. in this 2013 you became a lot and I appreciate very much the fact that you have devoted a little of your precious time to read my posts . My intent is always to leave something to the people who read my books and my blog , something me and my world of fantasy writer . As I have often said, for me writing is a real relief valve , a direct way to show to others without the “mask ” that port usually on the face and without my ” armor” and that’s why when I read your comments or when I get emails with beautiful expressions of esteem , I’m happy because it means that I have sparked something in you. I do not write because I want to climb the charts in sales, I do not care and this would only be a plus. I write because I want people around me can walk for a few moments in my fantasy worlds and in my stories , perhaps leaving behind the worries of life , the stress of the day. I would like to be for you , dear readers, as a warm tea and balsamic for your mind and your heart. I would like to show you how beautiful Ardamithrisil and its inhabitants , I would mostarvi the map and you can enjoy delicate teas elves and then to rest your mind and your members on crisp leaves of the trees of the forest Minyatur . So you can go back a little bit more relaxed your real life , as I do …. after a walk in my fantasy world , I assure you that it is easier to go to the office and deal with piles of paperwork , keeping the positive energy and l ‘ balance themselves. What can I say …. I wishes a peaceful Christmas celebrations . Eat the gifts of the earth do not overdo it , you love your loved ones , take a break for you and enjoy the reading of a good book in the company of snow. Many good wishes my dear readers from your Scripty from his elven world .

 

 

I contenuti extra di un libro – Book Special Extended

Allora eccoci qui…si sta per chiudere l’anno e già sto preparando il post polpettone di bilancio del 31 gennaio…eddai su ci vuole….lo so che è noioso, un pò come il riepilogo del 2013 proposto Facebook che a quanto pare sta sul cavolo a tutti, ma credo che quest’anno sarò proprio contenta di scrivere cosa mi è successo… ma veniamo al post di oggi: News sul mio romanzo fantasy…ebbene si sto per cambiare molte molte cose….si sa infatti che bozze e bozzetti prima di essere pubblicati cambiano faccia almeno mille volte (così è stato anche per i mie libri precedenti) è la sana pazzia dello scrittore che muta le forme e le parole fino a che non si incastrano perfettamente con i suoi desideri e pensieri. Anche a me sta succedendo questo, sono al punto della mia prima revisione su quanto scritto fino ad ora nella fattispecie: Prologo, 3 capitoli, Appunti di Produzione, bozzetti, mappa, albero genealogico, sinossi dei primi due libri, caratteri, nomi.  Non è affatto un lavoro noioso anzi…mi piace da morire mi permette di rileggere tutto il mio mondo e avere un quadro completo della situazione, mi aiuto anche facendo un macro – storyboard delle varie situazioni così da poter organizzare al meglio gli intrecci e i colpi di scena…..queste attività molto frequenti potebbero essere paragonate al lavoro dietro le quinte di un film, quello che di solito troviamo poi nei DVD Contenuti Extra….e secondo me sarebbe bello che i lettori potessero vedere quanto lavoro c’è dietro ad un libro….troppo spesso si pensa che chi scrive faccia un lavoro semplice, di svago ( ovviamente parlo dei veri scrittori o comunque gente che si impegna e ci butta il sangue sulle pagine che scrive….ormai vedo troppi “scrittori improvvisati” che si fanno forti delle loro vere professioni e si buttano nell’editoria per gioco) come a dire ” è facile buttare giù una storia”. Vi assicuro che non è così specialmente per il genere fantasy. C’è  tutto un lavoro di cesellatura e rifinitura e con tutto ciò che viene tagliato o modificato. Ho pensato che quando avrò finito il primo libro lavorerò in parallelo al BOOK EXTENDED VERSION dove  racconterò tutti gli aneddoti, le modifiche, le origini , i tagli nella storia che avete finito di leggere, per l’appunto i contenuti extra del mio lavoro. Tra le tante novità della mia revisione ci sono di sicuro i Nomi, infatti sia Meldon che il drago  avranno dei nomi nuovi, ci saranno nuove parentele e di sicuro nei prossimi episodi del nostro elfo ci saranno anche contaminazioni per così dire “moderne”. Ho operato dei tagli nei capitoli e delle “cuciture” per aggiungere suspence e non essere banale e scontata. Il mio protagonista non si chiamerà più Meldon ma avrà un nome nuovo….e nel BOOK EXTENDED VERSION troverete anche la vera origine del suo nome e del perchè è stato tagliato. E finalmente sarà svelato da dove viene l’idea di Meldon….che in un certo senso….è un pò una storia vera 😉

Ci vediamo nei prossimi giorni per gli auguri di Natale e il bilancione del 2013.

Stay tuned readers!

Scripty79

 

imagesCAX33IPA

ENGLISH VERSION

So here we are … you are going to end the year , and already I’m preparing the post of budget of 31 January on … come on we want …. I know it’s boring , a bit like the summary of 2013 suggested that Facebook is apparently on the cabbage at all, but I think this year I’ll be really happy to write what happened to me … but let’s get to today’s post : News on my fantasy novel … yes I am going to change many many things …. you know in fact that drafts and sketches before being posted changing face a thousand times ( so it was also for the My previous books ) is the madness of the writer sound that changes the shapes and words until they fit perfectly with its desires and thoughts. Is this happening to me, too , are at the point in my first review of what has been written so far in this case : Prologue, Chapters 3 , Production Notes , sketches, maps , family tree , synopsis of the first two books, characters , names. It is not at all a tedious job but … I love it allows me to re-read my whole world and have a complete picture of the situation , I also help by making a macro – storyboard of the various situations so that they can better organize the twists and twists ….. these activities very frequently caused by them may be compared to the work behind the scenes of a movie, then what we usually find in the DVD Extra Content …. and I think it would be nice if readers could see how much work is behind a book …. too often we think that the writer does a simple job , leisure (of course I speak of the real writers or other people who are committed and we throw the blood on the pages he writes …. now I see too many ” improvised writers ” who vaunt their true professions and throw themselves in publishing for the game) as if to say ” it’s easy to knock down a story.” I assure you that is not the case especially for the fantasy genre. There is a whole work of chiselling and finishing and with all that is cut or modified. I thought that when I finished the first book I will work in parallel to BOOK EXTENDED VERSION tell you where all the anecdotes , the changes , the origins , the cuts in history that you have finished reading , precisely the extra content of my work. Among the many new features of my review are certainly the Names, Meldon fact is that the dragon will have new names , there will be new relationships and for sure in the next few episodes of our elf there will be contamination so-called ” modern ” . I made ​​cuts in the chapters and the ” seams ” to add suspense and not be trivial and obvious . My protagonist no longer be called Meldon but will have a new name …. BOOK EXTENDED VERSION and you will also find the true origin of its name and why it was cut . And finally will be unveiled where does the idea of ​​Meldon …. which in a sense is a little …. a true story 😉

See you in the next few days for a Christmas card and the balance of 2013.

Stay tuned readers !

 

 

Script Tips

Ho ricevuto qualche tempo fa, mentre ero a Londra, una mail di un ragazzo che mi segue da un bel pò (e lo ringrazio :-)) e ha avuto i miei contatti tramite un forum di sceneggiatori che ho frequentato per un certo periodo di tempo. Lui è uno sceneggiatore agli inizi e mi ha chiesto “aiuto” su come iniziare a muoversi in questo splendido campo. Quest’ ultimo io l’ho un pò abbandonato per una serie di motivazioni che avevo già descritto qualche tempo fa….ma non voglio demoralizzare nessuno….

Premesso che sono alle prime armi anche io (poichè ritengo che in questo mestiere non si finisce mai di imparare e avere l’umiltà di dire questa cosa è sinonimo di grande maturità e voglia di fare e migliorare) e che comunque io nasco scrittrice di narrativa,  sto preparando un pò di cosine da fargli leggere, che a me sono servite molto, perchè anche se questo è un mestiere che si impara scrivendo mano mano, sono comunque del parere che una base didattica e una preparazione scolastica serva comunuque. Vorrei condividere anche con voi lettori, questi piccoli tips di sceneggiatura, chi lo sa magari possono essere d’aiuto a tutti e magari se qualcuno vuole aggiungere qualcosa o correggere sono a disposizione:

  • Innanzittutto ho seguito dei corsi di sceneggiatura e workshop interessantissimi e utilissimi presso la Scuola Romana di Cinema “Sentieri Selvaggi”  con prezzi modici, attrezzature complete e professori capaci, e la possibilità di sconti per seguire altri corsi durante l’anno (Produzione, Scrivere Serie TV etc.). E’ stato molto utile per rafforzare le conoscenze di base che già avevo tramite delle ottime esercitazioni. Fermo restando che sono comunque    un ‘autodidatta che si  è fatta le ossa scrivendo continuamente e studiando sui Manuali più importanti.
  • Ho fatto tanta esperienza scrivendo piccole sceneggiature per amici e anche nel mio ambito lavorativo.
  • Ho chiesto informazioni a sceneggiatori professionisti e mi sono messa in gioco partecipando a qualche concorso.
  • Guardo film  e serie TV continuamente  cercando di analizzare le singole scene per capire l’uso di Flashback, dei dialoghi e delle descrizioni.
  • Su internet  si possono trovare siti di cinema che pubblicano stralci di sceneggiature famose e leggerle è molto utile.
  • Inoltre credo che sia molto utile “vivere” il set. Io l’ho fatto e vi assicuro che conoscere nell’insieme tutte le figure professionali che partecipano alla messa in scena di uno script è veramente utile, perchè lo sceneggiatore quando scrive deve tener conto che il suo lavoro sarà scandagliato da ogni singola figura professionale e pertanto deve renderlo parlante. La sceneggiatura può dare indicazioni valide al regista, al direttore della fotografia, ai costumisti  etc. ma bisogna  fare attenzione su questo punto infatti lo scritp non deve contenere CHIARE DIRETTIVE alle suddette figure! MAI! Rischiereste una grande lavata di capo! Mai dare indicazioni sui movimenti della Macchina da Presa ad esempio:  “La macchina da presa stringe su X e vediamo in primo piano la sua espressione di terrore” questo è un errore….per fare capire cosa vogliamo “far vedere” a chi legge il nostro script piuttosto dobbiamo scrivere ” X apre la porta della stanza e strabuzza gli occhi per lo spavento e aprendo la bocca in un urlo straziante” scrivendo in questo modo abbiamo dato indicazioni al regista che saprà che dovrà stringere sul volto del protagonista, abbiamo poi  indicato all’attore qualche suggerimento per rendere al meglio la sua interpretazione, abbiamo indicato al direttore della fotografia che magari dovrà rendere la scena più terrificante tramite l’uso delle giuste luci, e abbiamo indicato ai truccatori che l’attore dovrà essere truccato in modo da sembrare spaventato a morte.

Questi sono alcuni dei piccoli suggerimenti che mi sento di dare a chi come me vuole imparare questo mestiere. Quanto ai manuali di sceneggiatura vi consiglio i seguenti.  Vi saluto e a presto con altri Script Tips

cop 9788860081414g 9788856501568g

ENGLISH VERSION

  • I received some time ago, while I was in London, an email from a guy following me for quite a while ( and I thank him :-)) and had my contacts with a forum for writers that I attended for a period of time . He is a writer at the beginning and asked me to “help” on how to start moving in this wonderful field . I have a little left for a number of reasons that I already described some time ago …. but I do not want to demoralize anyone ….

    Given that I am a beginner I also ( because I think that in this business you never stop learning and have the humility to say this thing is synonymous with great maturity and desire to do better ), and that in any case I am born bookwriter  I’m preparing some little things for him to read , which I have served a lot, because even if this is a craft that you learn by writing hand hand , they are still of the opinion that a basic education and school readiness serve comunuque . I would like to share with you readers , these small tips of the script, who knows maybe you can be of help to all and maybe if someone wants to add something or correct are available:

     First of all I attended screenwriting courses and workshops interesting and useful at the Roman School of Cinema ” Sentieri Selvaggi” with reasonable prices, complete equipment and capable teachers , and the possibility of discounts for follow other courses during the year ( Production , Writing Series TV etc. . .) . It ‘ been very helpful to strengthen the knowledge base that already had through the excellent tutorials. Notwithstanding that are still a ‘ autodidact who cut her teeth continuously writing and studying manuals on the most important .
    I did a lot of experience writing small scripts for friends and even in my workplace.
    I asked about professional screenwriters and I started to play some part in the competition.
    I watch movies and TV series constantly trying to analyze each scene to understand the use of Flashback, dialogues and descriptions.
    On the internet you can find movie sites that publish excerpts of famous screenplays and read is very useful.
    I also think it is very useful to “live” the set. I did it and I assure you that all the professionals know a whole involved in the staging of a script is really useful, because the writer has to take into account when he writes that his work will be explored by each professional and therefore must make the speaker. The script can give useful indications to the director, the cinematographer , the costume designers , etc. . but be careful on this point the fact scritp should not contain the above figures CLEAR GUIDELINES ! EVER! You risk a big dressing down ! Never give information on the movements of the machine socket for example: ” The camera holds on X , and in the foreground we see her expression of terror” that is a mistake …. to understand what we want to do “show ” to those who law rather we have to write our script “X opens the door to the room and rolls his eyes in fright and opening his mouth in an agonizing scream “ writing in this way we have given directions to the director who will know that will tighten on the face of the protagonist, we have then pointed to the actor some suggestions for making the most of its interpretation, we have indicated the cinematographer who maybe will have to make the scene more terrifying by the use of the right lighting, make-up artists and we have shown that the actor will have to be rigged in so you look scared to death.
    These are some small tips that I can give to people like me who want to learn this craft . As for the manual script I recommend the following . I greet you and see you soon with other Script Tips

Ringraziamenti a Michael Sheen

Voglio ringraziare pubblicamente Michael Sheen….il mio attore preferito….che oggi ha risposto ad una mia lettera che avevo lasciato presso il suo ufficio stampa a Londra, durante il mio viaggio….non ci speravo proprio ed invece….
GRAZIE MICHAEL spero che tra quelle visite continue tra USA e UK che il mio blog registra….ci sia proprio tu… in fondo….nella mia lettera ti avevo scritto anche il link del blog… 🙂 Spero che il mio concept ti sia piaciuto e che un giorno chi lo sa….tu possa interpretare Ioldaer 🙂 

Michael-Sheen

I want to publicly thank Michael Sheen …. my favorite actor …. today responded to a letter of mine that I had left at his press office in London, during my trip …. I was hoping there own and instead THANK YOU MICHAEL …. I hope that among those constant visits between the U.S. and UK that my blog records …. there is just you … after all …. in my letter I wrote you the link of my blog . .. 🙂 I hope you liked my concept and that one day, who knows …. you can interpret Ioldaer 🙂

“Meldon Saga”: Ioldaer the antagonist

Anche se ultimamente al lavoro c’è molto da fare, trovo comunque il tempo di scrivere il mio quinto romanzo, come vi ho parlato più volte stavolta si tratta di un fantasy….vi posso confermare quello che ho detto qualche mese fa nel post di presentazione del lavoro: SCRIVERE UN FANTASY è qualcosa di mostruoso! Non basta davvero avere mille idee, avere ben chiara la storia….cavolo bisogna creare un mondo dalle fondamenta…..e tutto ciò che ne consegue….ad ogni modo dopo ore ed ore a spremermi le meningi su come ordinare le mille e mille idee che avevo in testa sono riuscita a terminare il concept generale della storia, le mappe, l’ordinamento, la costituzione e tutto ciò che compone il mio mondo, la mia Ardamithrisil. Così finalmente sono passata alla stesura vera e propria degli eventi. Voglio parlarvi dei miei personaggi d’ora in poi, sensa svelare nulla che possa compromettere l’interesse verso il libro e gli intrecci. Partiamo dall’antagonista, dal cattivo di turno. Eh già perchè io credo che una buona storia si basa molto sul suo antagonista. Il cattivo è colui che da mordente al libro, è colui che da l’input all’eroe e lo costringe ad agire. Il mio cattivo principale si chiama Ioldaer, un elfo della razza  Alqua (Cigno in elfico) un membro della Famiglia Reale che però di Reale non ha ormai quasi più nulla se non la linfa (gli elfi non hanno il sangue ma la linfa una sostanza simile al sangue che gli permette la vita). Egli è ossessionato dalla Gemma di Miw (infatti il primo libro della mia saga è tutto dedicato a questa potente Gemma che custodisce un segreto importantissimo per la sopravvivenza di Ardamithrisil, un segreto che si tramanda solo al prescelto che eredita la corona del sovrano. Ma Ioldaer non è il prescelto…..colui che eredita la Gemma è il suo gemello Calardan. Ioldaer crede che sia solo una pura questione di eredità e cerimonialità….ma molto presto si renderà conto che la Gemma reca con se ben altro. Ioldaer è un elfo le cui sembianze stanno mano mano cambiando…il fisico è lo specchio dell’anima che sta marcendo….la profonda cicatrice sul volto ci svela il tragico scempio della sua mente deviata….Ioldaer è un personaggio carismatico e complesso. Nonostante sia oscuro e indecifrabile, egli affascina i suoi interlocutori e li doma non solo con il suo essere spietato ma anche con il suo carisma…Ioldaer rinnega se stesso e la sua vera natura. Ioldaer scruta le macerie del Regno con i suoi occhi chiari, quasi di ghiaccio.  E le tonalità scure che lo accompagnano fanno da contrasto al candore e alla purezza del giovane Meldon il protagonista. Vi anticipo una breve descrizione presente nel terzo capitolo del libro.  Buona lettura.

“….La mascella era serrata così come i pugni, appoggiati ai braccioli del trono. Era vestito da una camicia nera finemente ricamata con fili d’argento, pantaloni e stivali neri e al collo un pendente d’acciaio con una piastra anch’essa d’acciaio dove vi era stilizzato il simbolo dei Castlhor ovvero un falco bianco e nero su sfondo blu scuro. I suoi capelli bianchi e lunghi scendevano sciolti sulle ampie spalle e il colore scuro dei suoi abiti slanciava la sua figura rivelando un corpo agile e snello. Alla cintura pendeva una daga di pregiata fattura dall’elsa nera come la pece ma lucida e scintillante così come il fodero in cui era adagiata. All’anulare sinistro un semplice anello intrecciato di fili nero e oro, che ingentiliva ancor di più le mani candide e forti dell’elda. Giaceva in quello stato ormai da più di un’ora dopo aver ascoltato cosa avevano dire i Signori dei Cinque Clan, che ora erano in piedi alla destra dell’altare col capo chino e non osavano turbare affatto quello stato di calma apparente in cui versava Ioldaer. Assieme a loro, nello stesso silenzio e timore, attendevano anche gli altri membri che componevano l’Alto Consiglio degli Alqua. Come pervaso da una stilettata, lo stratega Ioldaer si drizzò e poggiando entrambe le mani sui braccioli del trono di marmo si alzò in piedi e discese la breve scalinata dell’altare Reale. Con passi lenti e un espressione accigliata cominciò a camminare verso la sua destra.  Le sue pupille color ghiaccio osservavano con disprezzo e odio chiunque fosse al suo cospetto in quell’istante….”

“…L’espressione di Ioldaer si fece più cattiva e spietata mentre sguainava la spada. Con un movimento rapido afferrò per i capelli Mikilas e gli piantò la lama in bocca trapassandogli la gola e il collo da parte a parte con un colpo netto e deciso. Il suo grido strozzato riecheggiò in tutta la sala, mentre il corpo esanime cadde a terra con un tonfo sordo misto al rumore acquoso della linfa che si spandeva sul liscio pavimento della Sala Reale.
“Io solo sono il Sovrano, la Gemma di Miw non esiste più! Non esiste più nulla del Regno che conoscevate! D’ora in poi chiunque oserà proferire ancora quel nome farà la stessa fine di Mikilas! E ora rinchiudeteli nella città sotterranea!” urlò in preda alla pazzia totale, Ioldaer estraendo la spada dalla gola di Mikilas, senza alcun riguardo e attenzione, ferendo le labbra e la lingua. Immediatamente puntò la lama gocciolante di linfa rossa e calda,  verso il resto del gruppo che si tirò indietro terrorizzato e schifato dallo scempio di quel corpo esanime.  Ioldaer tornò a sedersi sul suo trono per smaltire la rabbia. Fissava il vuoto con gli occhi spalancati e le mascelle serrate. I suoi denti bianchissimi digrignavano ed egli schiumava di rabbia…”

imagesCAO85YIN

800×600


ENGLISH VERSION

Although recently there is work to be done, however, I find the time to write my fifth novel, as I have told you several times this time it’s a fantasy …. I can confirm what I said a few months ago in after presentation of the work: WRITE A FANTASY is something monstrous ! Not enough to really have a thousand ideas , you understand the story …. cabbage need to create a world from the ground up ….. and everything that goes with it …. anyway after hours and hours to squeeze your brains out how to order a thousand ideas in my head I was able to finish the general concept of history, maps, sorting, creation and everything that makes up my world, my Ardamithrisil . So finally I went to the actual drafting of the events. I want to tell you about my characters from now on , sensation reveal anything that may affect your interest in the book and the plots . Let’s start by the antagonist , the villain of the piece . Yeah because I believe that a good story relies heavily on his antagonist . The villain is the one who by biting the book, is the one who gives the hero inputs and forces him to act. My main villain is called Ioldaer , an elf race alqua ( Swan in Elvish ) a member of the Royal Family , however, that the Royal has almost nothing except the sap ( the elves do not have the blood, but the sap -like substance the blood that allows him to life ) . He is obsessed with Jewel MIW (in fact, the first book in my saga is entirely dedicated to this powerful gem that holds a secret vital to the survival of Ardamithrisil , a secret that has been handed down only to the chosen one who inherits the crown of the sovereign. Ioldaer But no ….. he is the chosen one who inherits his sister Jewel is Calardan . Ioldaer believes it is only a pure question of inheritance and ceremonial …. but very soon realizes that Jewel brings with it much more . Ioldaer is an elf whose features are changing hand hand … the body is the mirror of the soul that is rotting …. the deep scar on his face reveals the tragic massacre of his mind is diverted …. Ioldaer a charismatic and complex. though obscure and indecipherable , he captivates his audience and tames them not only with her but also be ruthless with his charisma … Ioldaer denies himself and his true nature . Ioldaer searches the rubble United with his blue eyes, almost ice . and the dark tones that accompany it make a striking contrast to the innocence and purity of the young protagonist Meldon. Advance you a brief description of this in the third chapter of the book.  Good reading.

” …. His jaw was clenched as fists , leaning on the arms of the throne . Was dressed in a black shirt finely embroidered with silver thread , pants and boots blacks and neck a pendant with a steel plate anch ‘ it steel where there was Castlhor stylized symbol of a hawk or black and white on a dark blue background . his white hair long and loose down on the broad shoulders and the dark color of her clothes revealing her figure slanciava an agile body and slender. Alla belt hung a dagger hilt finely crafted pitch black but shiny and sparkly as well as the sheath in which he was lying . simply left ring finger ring twisted wire black and gold, which graced even more the white hands and strong dell’elda . lay in that state for over an hour after hearing what he had to say the Lords of the Five Clans , who were now standing at the right hand of the altar with bowed head and dared not disturb at all that state of calm appearance besetting Ioldaer . Together with them , in the same silence and fear , waiting for the other members who made up the High Council of alqua . How pervaded by a stab , the strategist Ioldaer stood up and leaning both hands on the arms of the throne of marble stood up and went down the short flight of steps of the altar Royal . with slow steps and a frown began to walk towards his right. his ice-blue eyes watched with contempt and hatred of anyone in his presence at that moment …. ”

” … The expression of Ioldaer became more evil and ruthless and drew his sword. With one swift movement grabbed her by the hair Mikilas and planted the knife in his mouth trapassandogli the throat and neck from side to side with a sharp blow and decided . his strangled cry echoed throughout the hall , while the lifeless body fell to the ground with a thud mixed with the noise of the watery sap that is spread on the smooth floor of the Royal Hall .
” I alone am the Sovereign , the Gem of MIW no longer exists ! There is nothing that you knew of the Kingdom ! From now on anyone who dares to utter that name again will do the same in order to Mikilas ! And now close them in the underground city , “cried prey to madness total Ioldaer pulling the sword from the throat of Mikilas , with no regard and attention , injuring her lips and tongue. Immediately pointed the blade red hot and dripping sap , to the rest of the group that drew back terrified and disgusted by the carnage of the dead body . Ioldaer sat down on his throne to dispose of anger . He stared at the empty space with wide eyes and clenched jaw . His white teeth gnashed and he was foaming with rage … “