©Aelven Saga: ©Sinesis

Lo sapevo che sarebbe successo, me lo aspettavo…avere il dono della fantasia ti porta inevitabilmente a sentire crescere nella testa miliardi di voci  e immagini che poi prendono vita davvero e ti costringono in modo o nell’altro…alla piacevole attività di costruirgli una vita e di dargli una parte in quel mondo parallelo di cui parla il libro che si sta scrivendo. Ed ‘è successo che nella mia storia sono arrivati i Sinesis….una razza sconosciuta agli Elfi Alqua, che si nutre di clorofilla come vampiri con il sangue e costringe all’estinzione di qualsiasi pianta presente su Ardamithrisl mettendo in pericolo la sopravvivenza di tutte le razze …tra i perfidi e voraci Sinesis c’è Lizzyal di cui Ioldaer si innamora perdutamente…i Sinesis saranno all’origine di tutti gli eventi legati alla “Gemma di Miw”©  quello che doveva essere il primo libro della Saga di “Aelven”© e che ora…con tutto quello che ho scritto a mano nell’attimo della pausa pranzo, rischia seriamente di diventare il secondo tomo. Ora il dilemma è grande….inserire tutti gli eventi antecendenti alla Gemma, in questo primo libro, oppure fare un prequel a cui lavorare dopo l’uscita del primo libro. Di certo non mi spaventa la mole di lavoro, è pane per i miei denti o meglio foglio per la mia penna…ma si tratterebbe di rielaborare per l’ennesima volta il libro…vedrò che consiglio mi porterà la notte…daltronde questo è il mestiere che ho scelto di fare e mi piace da impazzire.

A presto

Scripty79

elfi1

ENGLISH VERSION

I knew it would happen, I expected … you have the gift of imagination leads inevitably to feel the head grow billions of voices and images which really come to life and force you one way or another … the pleasant activities to build him a life and to give him a part in that parallel world is talking about the book you’re writing. And ‘that has happened in my story came the Sinesis …. an unknown race to the Elves Alqua, which feeds on chlorophyll as a vampire with blood, forcing the extinction of any plant on this Ardamithrisl endangering the survival of all races … between the wicked and greedy Sinesis there Lizzyal of which Ioldaer falls madly in love … Sinesis be the origin of all the events related to the “Gem of Miw” © what was to be the first book Saga “Aelven” © and now … with all that I have written by hand in the moment of lunch break, is in serious danger of becoming the second volume. Now  is a great fix …. enter all events predate the Gem, in this first book, or do a prequel to work after the release of the first book. I certainly do not scare the amount of work, but it would revise the book for the umpteenth time … I’ll see what advice I will take the night .. . incidentally this is the profession that I chose to do and I love it.

See you soon

Scripty79

 

Annunci

Ricordi…solo il meglio!

Recuperare i ricordi…c’è chi dice sia una cosa negativa e chi invece di ricordi non può fare a meno e li evoca come qualcosa che non torna più e fa male. Penso sempre che in media stat virtus….ricordare a volte fa male e guardare solo al presente è la chiave vera che apre una vita migliore, però ci sono ricordi che nella vita davvero non possono essere eliminati, specialmente se tramite queste immagini si acquista la serenità che ogni tanto può venire meno a causa di qualsiasi evento che ci capita lungo il sentiero da percorrere e magari si vengono a scoprire anche le vite passate…che ci danno indicazioni sul cammino da seguire in quella attuale. In questo periodo di assenza mi sono dedicata a questa raccolta di immagini, sussurri, odori di un tempo che non c’è più. Ho cercato di cogliere solo il meglio, solo il materiale onirico ed emozionale che poteva darmi quel senso di dolce nostalgia che accompagna la visione di un ricordo. Spesso si ricorda nei momenti tristi, io invece sto ricordando proprio ora che sono finalmente felice. Cercare questo materiale dentro di me mi serve come linfa pura per continuare ad alimentare più questo bagaglio felice.  Mi piace pensare che tutto quello che ho passato mi abbia in qualche modo portato a destinazione, proprio ora qui, con tutte le persone care che mi sono attorno, con Dan che è l’amore della mia vita. Guardandomi indietro e facendo un primo bilancio dei miei primi 34 anni (a parte alcune persone ed eventi negativi che comunque mi hanno forgiato e resa più forte) tutto sommato devo dire che la mia vita fatta di semplicità e emozioni fino ad ora mi è piaciuta e ne vado fiera. Le cose vere e autentiche si misurano e si apprezzano davvero solo col tempo, quando le viviamo a volte non ce ne rendiamo conto. E così è stato per molte cose della mia vita. Ho capito che non era sbagliato divertirsi col cinema, che non era sbagliato essere fan di qualcosa (moderatamente) che non fosse della massa e quindi distinguersi. Non era sbagliato essere se stessi già da piccoli. Fino a qualche anno fa questa cosa mi faceva soffrire, pensavo di essere quella sbagliata perchè gridavo sempre fuori dal coro, perchè avevo sempre una mia idea e la portavo avanti con fierezza senza mischiarmi al magma umano, volevo solo essere me stessa….ora ne vado fiera…oggi guardandomi indietro so che ho fatto la scelta giusta anche se questo mi ha portato a combattere sempre. Ora sono qui a sorridere della mia infanzia con i cartoni meravigliosi, le poesia da imparare a memoria il sabato e le odiate divisioni che papà non riusciva a farmi entrare in testa, le giornate in bicicletta e a giocare a pallone con papà, e poi la mia adolescenza con quel mio modo di essere diversa, con la maglia dei Guns ‘n Roses al liceo mentre tutte adoravano i Take That, guardarsi le videocassette del Saturday Nigth Live, ascoltare i Beatles e il  rock e sognare la New York dei Ghostbusters magari sognando di diventare una di loro e la Hollywood delle commedie anni ’80, portare agli esami di maturità i poeti decadenti e far inorridire la commisione esterna che voleva parlassi del Pascoli, vivere il Natale di “Una poltrona per due”, guardare il poster di Robert Downey JR. e di Tom Cruise, mascherarsi da Blues Brothers alla festa di Carnevale del Liceo sognando che Dan Aykroyd venisse a prendermi fuori scuola con la Blues mobile, immaginando che un giorno prima o poi l’amore della mia vita sarebbe stato un ragazzo semplice dal sorriso puro e dall’animo nobile con cui andare almeno una volta Londra e che mi accettasse per quello che sono…..E’ valsa la pena vivere quegli anni sentendosi sempre “fuori luogo” ora ho capito che non è stato uno sbaglio essere se stessi…perchè se sono quello che sono ora, se ora sono davvero felice è perchè ho vissuto sto vivendo tutt’ora come volevo io. Ci è voluto un anche un bel “crollo” per arrivare a questo….ma ora tutto è superato…vivo ogni giorno il presente senza guardare troppo avanti godendomi la semplicità della vita con gli affetti più cari, ascoltando quella musica, guardando tutti quei film che mi hanno appassionato e l’amore della mia vita: Daniele…il ragazzo semplice che ho tanto sognato.

Slimer

ENGLISH VERSION

Recovering memories … some say it is a bad thing and memories of those who can not do without and evokes them as something that does not come back and it hurts. I always think that, on average stat virtus remember …. sometimes it hurts just to look at and this is the real key that opens a better life , but there are memories in life that really can not be eliminated , especially if using these images buy serenity that sometimes can get lost due to any event that happens to us along the path to follow and maybe you will even discover past lives … we give indications on the path to be followed in the present one. In this period of absence I am dedicated to this collection of images , whispers , smells of a time that no longer exists. I tried to pick only the best, only the dream material and emotional that he could give me a sense of sweet nostalgia that accompanies the vision of a memory. Often you remember the sad moments , but I ‘m remembering now that I’m finally happy . Search this material inside of me I need as pure sap to continue to feed more happy this baggage . I like to think that everything I’ve been through I ‘ve somehow carried to its destination , right now here , with all the loved ones who are around me , with Dan who is the love of my life. Looking back and making an initial assessment of my first 34 years ( apart from a few negative people and events that have shaped me anyway and made ​​it stronger ) all in all I have to say that my life of simplicity and emotions until now and I liked it I’m proud . What is true and authentic measure and really appreciate just in time, as we live in the times we do not realize it. And so it was for many things in my life. I realized that I was not wrong have fun with cinema , that it was not wrong to be a fan of something ( mildly ) that it was not the mass and therefore stand out. It was not wrong to be themselves at an early age . Until a few years ago this thing made ​​me suffer , I thought I had the wrong one because it always cried out from the pack , because I always had my idea and carried it on without mixing the human magma , I just wanted to be myself …. now I’m proud today … looking back I know I made the right choice even if this led me to always fight . Now I’m here to smile with the cartoons of my childhood wonderful, the poem from memory to memorize on Saturday and the hateful matematics that dad could not get me in the head , the days cycling and playing football with dad, and then my adolescence with that of my way to be different , with the jersey of Guns ‘ n Roses while in high school all loved Take That , watch their videotapes of Saturday Nigth Live, listen to the Beatles and rock and dream of the New York Ghostbusters maybe dreaming of become one of them and the Hollywood comedies of the ’80s, bringing the final exams the decadent poets and horrify the commission that he wanted to talk about the external Pastures, live Christmas of ” Trading Places ” , look at the poster for Robert Downey JR. and Tom Cruise , masquerade as the Blues Brothers at the carnival party at the Liceo dreaming that Dan Aykroyd was to get me out of school with the Blues Mobile , imagining that one day , sooner or later the love of my life would have been a simple boy from the pure smile and noble in spirit with which go at least once and that London would accept me for who I am ….. It ‘ worth it to live those years always feeling ” out of place ” now I realized that it was not a mistake to be if yourself … because if you are what they are now, if I’m really happy now is because I am living still lived as I wanted. It took a also a nice ” fall ” to get this …. but now everything has passed … I live each day without them looking too far ahead enjoying the simplicity of life with loved ones , listening to that music, watching all those movies that I was passionate about and the love of my life : Daniel … the guy so much easier than I dreamed .