©La Città Ducale di William lo Sconosciuto Benefattore

The ducal city of William the Unknown Benefactor

Le gite in moto sono proficue. Km di montagne verdi e gialle ed in alto ancora qualche ghiacciaio avvolto dalle fredde nubi, dove la temperatura se ne frega dell’estate e ospita piccole vene di neve.  Case dai mattoni caldi e rossastri. Finestre di legno con intarsi in ferro battuto, tende di pizzo abbelliscono i contorni assieme a vasi di fiori variopinti. Lunghi snodi di curve nei boschi e la temperatura scende bruscamente intrufolandosi sinuosa sotto il casco e il giubbotto con le protezioni. Sembra quasi che gli alberi e le fronde ti osservino. Camminare lungo un lago artificiale  con un sole scintillante e guardare in alto per scorgere un castello perfettamente conservato. Sembra quasi di vedere una figura affacciata lungo le merlature. Ho chiuso più volte gli occhi e lui era sempre lì. Era inutile dire agli altri miei compagni di viaggio “Guardate!” poichè non lo avrebbero visto. Solo la mente di uno scrittore che ha viaggiato tra molte vite e molte epoche assieme al suo karma e alle sue reincarnazioni, può avere questo tipo di sensazioni. Ho già spiegato più di una volta cosa accade in questi salti della mente. Una figura sconosciuta, piuttosto che un odore o un’immagine, ti avvolgono completamente i sensi e non puoi fare altro che ascoltare cosa hanno da dire… “Racconta di me!”  è il mantra con cui ti ossessionano. E tu non puoi dire di no, non puoi declinare il conviviale simposio in un secondo momento, loro vogliono che tu ascolti e che tracci almento una riga con inchiostro rosso sangue, per firmare quel patto di parole con loro, per garantire che li farai sopravvivere e che non ti dimentichi di loro altrimenti diventeranno per sempre il tuo rimpianto. E’ stato così per ogni cosa che ho scritto nella mia vita fino ad oggi. Molti personaggi, luoghi, immagini e storie hanno atteso molto prima di diventare vivi nelle mie pagine. La pazienza è una mia e una loro virtù. Ieri, dicevo,  ho incontrato uno di loro…un duca che vive in un castello immerso nelle montagne, sotto al castello  una minuscola località italiana, una piccola Città Ducale. Gli abitanti della città sanno che in quel castello vi è lui, il loro benefattore che ha permesso loro, la sopravvivenza del luogo, ma non sanno la sua origine e  non sanno da dove viene. A loro non interessa, lo amano per quello che ha fatto. Egli ha un segreto da mantenere e una missione da compiere ma una persona sconvolgerà la sua vita e lo costringerà a confessare….dopo aver saputo la verità lei non potrà smettere di amarlo…anche  le dimensioni si uniranno per un breve tratto lei dovrà fare una scelta se seguire William oppure rimanere nella sua terra.

Volete sapere chi è William?….vi do un indizio…tutto comincia da una tempesta nelle Acque di Shalaliel…uno dei Tre Mari di Ardamithrisil…cittaducale_61147

A presto

Scripty79

ENGLISH VERSION

The motorcycle rides are profitable. Miles of yellow and green mountains and glacier wrapped up a few more from the cold clouds, where temperatures cares summer and hosts small veins of snow. Homes by hot bricks and reddish. Wooden windows with wrought iron inlay, lace curtains adorn the edges together with pots of colorful flowers. Long hubs turns in the woods and the temperature drops sharply sinuous sneak under the helmet and jacket. It almost seems that the trees and the leaves you comply. Walking along an artificial lake with a sparkling sun and look up to see a perfectly preserved castle. One can almost see a figure looking out along the battlements. I closed my eyes several times and he was always there. It was useless to tell others my fellow travelers, “Look!” because they would not have seen. Only the mind of a writer who has traveled to many lives and many times with his karma and its reincarnations, can have this kind of feelings. I have already explained more than once, what happens in these leaps of the mind. An unknown figure, rather than a smell or a picture, you completely surround your senses and you can not do anything but listen to what they have to say … “Tell me!” is the mantra with which to haunt you. And you can not say no, you can not decline the convivial symposium at a later time, they want you to listen and you draw at least one line in red ink blood, to sign the pact with their words, to ensure that you will make them survive and that you do not forget them otherwise they will become your forever regret. It been so for everything that I have written in my life to date. Many characters, locations, images and stories have waited long before he became alive in my pages. Patience is one of my and their virtues. Yesterday, I said, I met one of them … a duke who lives in a castle nestled in the mountains, below the castle a small Italian town, a small town Ducale. The city’s inhabitants know that he is there in that castle, their benefactor who enabled them, the survival of the place, but do not know its origin and do not know where it comes from. They do not care, they love him for what he did. He has a secret to keep, and a mission to accomplish, but a person to mess up his life and force him to confess …. after learning the truth she can not stop loving him … even the size will be joined for a short distance she will have to make a choice whether to follow William or remain in his land.

Want to know who is William? …. I give you a clue … it all starts from a storm in the waters of Shalaliel … one of the Three Seas Ardamithrisil

See you soon

Scripty79

Annunci

2 pensieri su “©La Città Ducale di William lo Sconosciuto Benefattore

Dimmi che ne pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...