ScriptyPlanet – Episode 0 – Monte Castello di Vibio (PG)

Ci siamo….se state leggendo questo post probabilmente avete visto la puntata 0 della mia web serie se così la possiamo chiamare, dove vi racconto un pò dei miei viaggi, vi faccio vedere le foto che realizzo con la mia Reflex Sony Alfa 360 e i video, nei posti che visito. L’intento, come vi ho già spiegato non è quello di fare recensioni, non mi piacciono poichè sono giudizi freddi e distaccati e non mostrano la vera essenza del luogo che stiamo visitando. In questi video non vi parlo delle comodità del viaggio o dello spazio nella stanza, ma voglio mostrarvi che cosa mi ha colpito e darvi qualche tips se siete alla ricerca di posti particolari e magari avete anche voi la passione delle foto e del cibo. Un posto si visita con tutti e cinque i sensi e magari ognuno di loro rievoca ricordi e immagini di un passato che magari avevamo dimenticato. Ho fatto molti viaggi e questo è solo uno dei tanti video che conto di fare per raccontarvi cosa mi hanno trasmesso i luoghi che ho visitato e le persone che ho incontrato. Comincio dall’ultimo viaggio che ho fatto la settimana scorsa, un brevissimo weekend a Monte Castello di Vibio, un piccolo comune di appena 1600 abitanti circa, in provincia di Perugia. Si erge su un’alta collina da cui si può scorgere in lontananza lo skyline della città di Todi. Il piccolo paese e chiuso nelle sue alte mura di cinta e sormontato dalla merlata Torre Campanaria e dalla Torre Porta di  Maggio. Un grande Torrione al centro delle Mura ci indica la via dell’accesso pedonale. Tra i luoghi di interesse del posto troviamo il Teatro della Concordia,  detto anche il Teatro più Piccolo del Mondo con i suoi 98 posti, costruito nel 1808. Dopo la restaurazione avvenuta nel 1953 ora è possibile visitarlo lasciando una donazione di 5 euro. E’ un vero gioiellino di architettura e all’interno vi sono dei dipinti del pittore Luigi Agretti. Camminando lungo i vicoli stretti, tra mura rosse e possenti è possibile scorgere piccoli gioielli come la Chiesa di Santa Illuminata, la parrocchia di San Filippo e San Giacomo, il Monumento ai Caduti e anche un antico monastero Benedettino. La cosa che mi ha colpito di questo luogo salubre per l’anima e la mente è stato sopratutto il silenzio, un silenzio difficile da trovare nelle nostre grandi città. Una pace, una calma e tranquillità che sembrava quasi di avere le orecchie chiuse da caldi batuffoli di pura cellulosa. Il silenzio della natura durante il giorno  differisce da quello assoluto della notte in cui è quasi possibile ascoltare la terra respirare. In questo silenzio assoluto e davanti allo spettacolo delle luci della notte è quasi inutile cercare di parlare per descrivere le proprie sensazioni, si può solo tacere ascoltando la propria anima che si ciba di ogni stimolo positivo. Quant’è lontano tutto, in quel momento, ogni pensiero, ogni preoccupazione futile dinanzi alla serenità di un saluto gentile di un’anziana che non sa nemmeno chi sono eppure mi sorride. E’ in questi momenti che si assapora l’importanza della vita e dei propri sensi che ci permettono di godere di tutto questo. Ascoltare i racconti culinari di Zio Totò, durante un pranzo genuino che sa di casa. Capire che tante tradizioni secolari non sono mai morte e l’importanza di tenere questo mondo per quanto possibile pulito affinchè possa donarci i suoi frutti puri e incontaminati. Un bicchiere di vino al sole, il sapore di una crostata fatta in casa pur trovandosi in un bell’albergo, dalle sale eleganti scavate nelle pietra. Un colpo di vento che volteggia lungo la guglia di un campanile, guardando negli occhi l’altra me stessa e capire di possedere tesori nel petto e al mio fianco, e la voglia di continuare a camminare col mio zaino verde, lungo le stradicciole del mondo.

Questo è ciò che ho trovato a Monte Castello di Vibio….

Alla prossima puntata di ScriptyPlanet

*Consiglio per mangiare: Il grottino di Zio Totò

*Consiglio per soggiornare e per una colazione come fatta in casa : Hotel “Relais Il Castello”

ENGLISH VERSION

 bandiera-inglese
 We …. if you are reading this post you have probably seen the episode 0 of my web series, so if we can call, where I tell you some of my trips, I show you the photos that I make with my Sony Alpha 360 SLR and videos, in the places I visit. The intention, as I have already explained is not to do reviews, I do not like because judgments are cold and distant and do not show the true essence of the place we are visiting. In these videos I do not speak the comfort of the journey or the space in the room, but I want to show you what struck me and give you some tips if you are looking for particular places and maybe you too have the passion of the photos and the food. A place you visit with all five senses and maybe each of them evokes memories and images of a past that maybe we had forgotten. I have made many trips and this is just one of the many videos that I intend to do to tell you what they sent me the places I have visited and the people I met. I start from the last trip I made last week, a very short weekend in Monte Castello di Vibio, a small town of just 1600 inhabitants, in the province of Perugia, Italy. It stands on a high hill from which you can see in the distance the skyline of the city of Todi. The small country and closed in its high walls and topped by embattled Bell Tower and the Tower Gate in May. A great Tower at the center of the walls shows us the way pedestrian access. Among the attractions of the place are the Concordia Theatre, also called the Theatre more Small World with its 98 seats, built in 1808. After the restoration in 1953 now you can visit it by leaving a donation of 5 €. It ‘a real gem of architecture and inside there are paintings by Luigi Allegretti. Walking along the narrow alleys, between red walls and mighty you can see little gems like the Church of Santa Illuminata, the parish of St. Philip and St. James, the War Memorial and also an ancient Benedictine monastery. The thing that struck me about this healthy place for the soul and the mind was mostly silence, a silence hard to find in our big cities. Peace, calm and tranquility that seemed to have closed ears from hot wads of pure cellulose. The silence of nature during the day differs from the absolute of the night where you can almost hear the earth breathe. In this silence, and at the sight of the lights of the night is almost useless to try to talk to describe their feelings, you can just shut up listening to his soul that eats every positive stimulus. How far away it all, in that moment, every thought, every concern futile before the serenity of a polite greeting of an old woman does not even know who they are and yet she smiles. In these moments that you can taste the importance of life and senses that allow us to enjoy all this. Hear culinary tales Uncle Totò, during a lunch genuine that smacks of home. Understand that many secular traditions are never dead and the importance of keeping this world as clean as possible so that it can give us fruit pure and untainted. A glass of wine in the sun, the taste of a homemade pie yet in a nice hotel, the elegant rooms carved into the stone. A gust of wind that circles along the spire of a church tower, looking into her eyes the other myself and understand to possess treasures in the chest and at my side, and the desire to continue to walk with my green backpack, along the little streets of the world.

This is what I found in Monte Castello di Vibio ….

The next episode of ScriptyPlanet

* Tips Food : The Grottino di  Zio Toto

* Tips for sleeping and for a breakfast like homemade: Hotel “Relais Il Castello”

Annunci

4 pensieri su “ScriptyPlanet – Episode 0 – Monte Castello di Vibio (PG)

Dimmi che ne pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...