Wales 2017

Che il Galles fosse una terra di leggende e castelli, di draghi e di elfi lo sapevo già tanto è vero che lo avevo scelto come meta di vacanza proprio per queste sue peculiarità, d’altronde una scrittrice fantasy necessita di visitare posti magici come questo per alimentare l’ispirazione. Una volta messo piede in terra gallese però ho toccato con mano la veridicità di queste caratteristiche: Il Galles è magico e splendido, adornato dai castelli in riva al mare e dimore storiche, dalle spiagge di inconsueta bellezza, dalle antiche strade e ponti, su ruscelli limpidissimi. Il Galles è intriso di aria che sa di salsedine e di narcisi, di cannella e latte, di polvere e pioggia. Dolci colline e montagne maestose guidate dall’imponente Snowdon nella contea di Gwynedd. Silenzio nelle vaste campagne e sulle spiagge incontaminate, quieto caos invece nelle moderne Swansea e Cardiff. Piccole case le cui vetrate rivelano vite semplici. La patria di Merlino e Re Artù, la Terra del Dragone Rosso che rispecchia la fierezza dei Gallesi legati alle loro grandi tradizioni e colmi di un forte spirito indipendente, ma che sanno essere anche cordiali: che si visiti una grande città oppure un piccolo villaggio di campagna, i gallesi vi accoglieranno col sorriso sulle labbra, come è capitato davvero a me: ogni persona che ho incontrato mi ha donato uno splendido sorriso senza un apparente motivo, magari solo perché ero lì a meravigliarmi della bellezza della sua patria. Centinaia di fortezze sparse su tutto il territorio custodiscono i gioielli di questa terra,  difendono e scandiscono la vita dei Gallesi come ad esempio il meraviglioso Iron Ring (Anello di Ferro), un sistema difensivo ideato dal re inglese Edoardo I: tra questi i meravigliosi Caernarfon, Conwy. E come non citare il Cardiff Castle e il Caerphilly Castle, le mura fiere del Raglan Castle e la più piccola abitazione della Gran Bretagna, che misura appena 3,05 m x 1,83 m proprio a Conwy. Mi sono persa tra le librerie antiche della piccola cittadina di Hay on Wye, era il mio mondo e avevo una gran voglia di sedermi ad un tavolo con una tazza di tè, a leggere e scrivere, ma il tempo volava e avevo davvero tante cose da vedere. Ho provato davvero tante emozioni e brividi, come quando mi sono persa nella vastità della spiaggia nella baia di Swansea, di fronte ad un mare increspato dal vento e la linea dell’orizzonte completamente nascosta dalla nebbia, così’ come a Llandudno quando alle 22.30 c’era ancora la luce rossastra del tramonto sul pontile, mentre la giostra era ferma e i negozi di gelati erano chiusi, prima che il guardiano richiamasse la mia attenzione. E poi l’eco del concerto dei Coldplay dalla finestra dell’albergo e i fuochi d’artificio colorati. Quanto ho pianto poi sulla baia di Cardigan mentre il silenzio mi invitava a leggermi dentro e a cercare la pace interiore che spesso mi abbandona, vittima di un animo inquieto e avvezzo alle passioni e alle emozioni contrastanti tra loro che sono però l’essenziale e il sale della mia esistenza. Nella mia mano sempre stretta la mano del mio compagno che mi segue in tutte queste mie avventure, queste nostre avventure. E la magia del Galles mi ha regalato anche un sogno, un sogno che si è avverato e che non credevo davvero possibile: la conoscenza, il sorriso e l’abbraccio di un Gallese vero, di un grande artista ma soprattutto bellissima persona: Michael Sheen, un attore che seguivo da anni (potete vedere la foto sul mio profilo instagram e anche nelle anteprime qui accanto). Grazie alla carissima Beth di Brynmawr e al Market Hall Cinema, che mi ha permesso, assieme al destino, di realizzare questo sogno, e che mi ha donato la sua amicizia proprio come sanno fare i Gallesi. Nonostante tutto non ho smesso di esprimere desideri alle stelle cadenti, e spero che quelle due bellissime meteore intrise della magia del Galles, che io e Daniele abbiamo visto sulla baia di Cardigan possano permetterci di vivere altre splendide avventure.

Sto montando un video di questo splendido viaggio e presto lo caricherò sul mio canale youtube. Sapevo che questo paese mi sarebbe rimasto dentro, mi piaceva già, ancora prima di visitarlo ed è per questo che avevo già iniziato a lavorare all’idea dei Manoscritti del Drago Rosso…ora che ho vissuto per qualche giorno e respirato l’aria magica di questi posti, scriverò con maggiore enfasi…la storia di Evelyn e leggende del Drago Rosso, di cui anche LA GEMMA DI MIW farà parte.

Diolch am bopeth, Cymru hudol! Byddaf yn dychwelyd yn fuan.

ENGLISH VERSIONbandiera-galles

That Wales was a land of legends and castles, dragons and elves I knew it so much so that I had chosen it as a holiday destination for these peculiarities, but a fantasy writer needs to visit magic places like this Fuel inspiration. Once I set foot on Welsh land, however, I touched with the truthfulness of these features: Wales is magical and beautiful, adorned with castles by the sea and historic houses, beaches of unusual beauty, ancient roads and bridges, streams crystal clear. Wales is intruded in air that knows about salads and daffodils, cinnamon and milk, dust and rain. Sweaty hills and majestic mountains led by the mighty Snowdon in Gwynedd County. Silence in vast countryside and unspoilt beaches, quiet chaos in modern Swansea and Cardiff. Small houses whose windows reveal simple vines. Merlino’s and King Arthur’s Land, the Red Dragon’s Land, reflects the Gallese’s pride in their great traditions and full of a strong independent spirit, but who also know how to be friendly: that you visit a large city or a small village of Countryside, the Welsh will welcome you with a smile on your lips, as it really happened to me: every person I met gave me a wonderful smile without an apparent motive, maybe just because I was there to marvel at the beauty of his homeland. Hundreds of fortresses all over the country guard the jewels of this land, defend and mark the Welsh life, such as the wonderful Iron Ring, a defensive system conceived by English King Edward I. Among them, the wonderful Caernarfon , Conwy. And not to mention the Cardiff Castle and the Caerphilly Castle, the fiery walls of Raglan Castle and the smallest home in Great Britain, which measures just 3.05m x 1.83m right in Conwy. I was lost among the old bookstores of the small town of Hay on Wye, it was my world and I was keen to sit at a table with a cup of tea, read and write, but time was flying and I had so many things from see. I have really experienced so much emotion and shiver, as when I was lost in the vastness of the beach in Swansea Bay, facing a sea rippled by the wind and the line of horizon completely hidden from the fog, as in Llandudno when at 22.30pm c ‘Was still the reddish sunset on the dock, while the carousel was firm and the ice cream shops were closed before the guard called my attention. And then the echo of Coldplay gig from the window of the hotel and colored fireworks. How much did I cry then on the Cardigan Bay while the silence invited me to read in and look for the inner peace that often abandons me, a victim of an uneasy and passionate mind to the passions and the contrasting emotions that are the essential and the salt Of my existence. In my hand I always hold the hand of my companion who follows me in all of these adventures, these adventures. And the magic of Wales gave me a dream, a dream come true and I did not really believe it: meeting the smile and the embrace of a true Welsh, a great artist, but especially a beautiful person: Michael Sheen , An actor I’ve been playing for years (You can see the photo on my instagram profile and also in the thumbnails next). Thanks to the beloved Beth of Brynmawr and the Market Hall Cinema, which has allowed me, together with the fate, to realize this dream, and that he has given me his friendship just as the Welsh knows. In spite of all, I have not stopped expressing desires for falling stars, and I hope that the two beautiful meteors of Galles magic that Daniel and I saw on the Cardigan Bay can allow us to experience other wonderful adventures.

I am installing a video of this wonderful journey and will soon upload it on my youtube channel. I knew that this country would stay in me, I liked it before, even before I visited it and that’s why I had already started working on the idea of ​​the Red Dragon Manuscripts … now that I’ve lived for a few days and breathed the magical air of These places, I will write with greater emphasis … the story of Evelyn and legends of the Red Dragon, of which also “THE JEWEL ON MIW” will be part.

 

 

 

Incontri Stellari – Star Event 2017 – Empisa

Meglio tardi che mai si dice quando si riesce a rimediare ad un qualcosa di errato. Io ho rimediato: mi sono rimessa in paririvedendo per bene tutta la Saga completa di Star Wars grazie al mio ragazzo, grande appassionato. Questo splendore, questo gioiello del cinema ha ben 40 anni e nasce dalla grandiosa mente di George Lucas, un visionario. Ne sentivo sempre parlare e qualcosa avevo intravisto molti anni fa, ma forse non ero abbastanza concentrata, forse non era il momento giusto all’epoca per capire il senso e la bellezza di questo affascinante mondo, perché si… dietro Star Wars si nasconde un mondo fatto di fan appassionati, di gadget, di libri, fumetti e di cosplay. Questa passione non conosce età, si muove agile tra le generazioni e fa sempre più proseliti, specialmente bimbi, merito forse dei nuovi film in programmazione (la nuova trilogia, gli spin off ed il passaggio alla Disney) ma a distanza di 24 ore dalla mia partecipazione allo STAR EVENT ne sono sempre più convinta… vi starete chiedendo cos’è lo STAR EVENT… ecco prima di raccontarvi cos’è, debbo fare una doverosa premessa:

Tanto tempo fa in una galassia lontana lontana io e Daniel abbiamo pensato di abbandonare per un po’ i nostri vecchi cosplay (Tony Stark, Kakashi Hatake,Legolas e Aro Volturi) per dedicarci ad un progetto che ci girava in testa da un bel po’ interpretare due personaggi di STAR WARS, Rey e un Cavaliere Jedi, e costruire un BB8. Stavolta volevamo fare davvero tutto da soli (perfino la spada laser). Ci siamo subito resi conto che sarebbe stato davvero un lavoro enorme, in primis la progettazione che ci avrebbe permesso solo in seguito, di stilare la lista dei materiali necessari. Abbiamo iniziato dopo l’estate, a guardare un po’ di video sulla costruzione della spada e del bastone di Rey, a leggere articoli sui materiali, cercare disegni e cartamodelli utili. Abbiamo preso appunti e poi abbiamo iniziato l’affannosa ricerca dei materiali nei negozi di fai da te. Ogni tanto tornavamo a casa con buste di roba varia, riciclavamo cartone, pezzi di plastica, tergicristalli vecchi… per dargli una seconda vita. E cosi…weekend dopo weekend o nei ritagli di tempo tra il lavoro, gli allenamenti in palestra, la vita sociale e privata, o in pausa dalla scrittura dei miei libri o dai miei montaggi video, ci siamo messi a lavorare sodo per realizzare quanto più fedelmente possibile, i nostri costumi prima del Volterra Mistery&Fantasy 2017. Abbiamo lavorato praticamente fino alla notte prima dell’evento ma alla fine siamo riusciti a completare tutto (tranne il BB8 a grandezza naturale, in fiera ho dovuto portare il modellino Disney che avevo regalato a Dan). A Volterra, eravamo timorosi eppure fin dal nostro primo passo fuori dal portone dell’albergo in cui alloggiavamo (complice anche il piccolo BB8ttino parlante) siamo stati fermati praticamente da tutte le persone che affollavano le strade di Volterra e i fotografi professionisti, e non ce lo aspettavamo davvero. Stremati dal caldo, dalle camminate su e giù per i vicoli, dopo aver incontrato uno dei miei personaggi preferiti, Aro Volturi e gli altri vampiri,interpretati da un mio amico di facebook, Leonardo, ci siamo seduti innanzi al Palazzo dei Priori e li, siamo stati avvicinati da un tipo in abiti SteamPunk che ci ha chiesto informazioni sul piccolo BB8. Daniele, (cosi si chiama) inizia a parlarci del gruppo Empisa Star Wars Fan Club, di cui lui fa parte. Ci fa vedere foto, ci parla degli eventi… insomma ci fa salire un hype assurdo e ci chiede se vogliamo andare allo Star Event del 10 e 11 giugno a Pisa, un evento unico per tutti i fan della saga che oltre al fenomeno cosplay a tema presenta anche stand dove acquistare, gadget spade laser, t-shirt etc.etc. Li per lì eravamo molto scettici, vuoi per la distanza e vuoi perché dopo aver visto le foto dei loro abiti, ci siamo spaventati noi in fondo avevamo fatto una versione beta degli abiti, ma alla fine ci ha convinto.. A poche ore di distanza dalla chiusura dell’evento, sono qui trasognata a ricordare, a guardarmi le miriadi di foto e a sperare di avere subito una nuova possibilità di rivedere al più presto tutti i ragazzi e le ragazze di questo grande gruppo, che ci hanno accolto in maniera affettuosa. Inizialmente timorosi di tutto, di sbagliare qualcosa o di non essere all’altezza della situazione, ci siamo invece sentiti subito a casa, accettati come in una grande famiglia che condivide una passione profonda per Star Wars. Di solito non ho difficoltà a scrivere eppure stavolta mi mancano le parole, perché quello che abbiamo vissuto ci ha frastornato positivamente. Sembrava un altro pianeta… forse io vivo troppo con passione e sensibilità qualsiasi cosa della mia vita, magari qualcuno penserà che è solo un evento…ma io ci vedo qualcosa di più. Dietro un evento come questo c’è tanto duro lavoro che dura mesi, ci sono persone con i loro vissuti, le loro storie e hanno un cuore che batte quindi è normale che ci sia spazio per  le sensazioni e le emozioni, che sono poi alla base di qualsiasi cosa nella vita. Io credo che ognuno di noi durante questi due giorni abbia per un attimo messo da parte problemi, preoccupazioni e vita reale solo per sentirsi più leggero e parte di un meraviglioso mondo parallelo. Che dire quindi… grazie a Daniele “Conte Dooku” che ci ha preso sotto la sua ala e ci ha condotto all’Empisa, di cui ora facciamo ufficialmente parte, con le nostre belle tesserine n°95 –n°96.

E GRAZIE A TUTTI I RAGAZZI DI EMPISA, CHE TAGGERO’ IN QUESTO POST SULLA MIA PAGINA FACEBOOK.

VI VOGLIAMO BENE!

PS.Presto pubblicherò un video sul mio canale youtube… ci vorrà tempo perché il materiale audio/video è davvero tanto, ma sarà un piacere lavorarci.

Vi lascio il link del sito ufficiale di Empisa dove potrete trovare tutte le info sui prossimi eventi e i collegamenti ai social ufficiali di EMPISA

A presto

Scripty79

 

 

Creatività è libertà

La creatività è una gran bella cosa, ma se non si è ben addestrati diviene indomabile come una spada laser, come il flusso che esce dagli zaini protonici dei Ghostbusters… ci vuole una forza incredibile per domarla e darle una direzione, altrimenti ti ingloba in una galassia di progetti e finisce che non ti bastano le 24 ore. Sta succedendo esattamente questo nella mia vita ultimamente. Ma quant’è bella peò l’energia creativa…ti fa vivere, tiene vivo l’animo e il morale in questi tempi non decisamente felici. Qualcuno mi ha detto tempo fa QUINDI LA NOTTE DORMI TRANQUILLA come per dire che nella vita non faccio nulla di veramente importante, appellandosi forse ai canonici stili di una che una persona della mia età dovrebbe assumere (matrimonio, figli etc. etc) invece di dedicarsi ad attività apparentemente futili come la scrittura, il videomaking, il cosplay, la lettura, la musica… come se tutto questo fosse un temibile peccato. Io ho risposto di SI, dormo tranquilla perchè questa è la mia libertà: ho un lavoro serio con cui mi guadagno da vivere onestamente, ho una famiglia e un compagno che amo, mi piace la natura e vorrei un mondo migliore, e in tutto questo preferisco dedicare il mio tempo libero ai miei hobbies e a quello che vorrei un giorno diventasse il mio mestiere ufficiale: SCRITTURA E SCENEGGIATURA… una serie tratta dai miei libri e portata sul grande schermo con buona pace dei realisti che ancora oggi tentano in ogni modo di “riportarmi sulla loro retta via”.

Dopo questo doveroso preambolo  passiamo all’energia vera che muove il motore della mia vita: la creatività.

In questo periodo molto florido di idee, sto facendo molta fatica a gestire questo enorme flusso di energia positiva, ma mi piace e mi fa sentire viva. Ho creato un logo nuovo per le mie attività e un nuovo nome per aggregare tutti i miei social, mi troverete on line con questo nuovo nick name OFFICIAL MANU SCRIPTY AUTHOR (Youtube, Twitter, Tumbrl e la pagina ufficiale su Facebook) inoltre ho creato un profilo instagram apposito per tutte le mie attività e lo troverete qui in home page di lato, sempre aggiornato con nuove foto dei miei lavori.

Attualmente sto lavorando a questo:

  • Ovviamente la mia amata Saga Fantasy con “LA GEMMA DI MIW parte 2” di cui sto seguendo anche lo sviluppo della nuova copertina con Noemi Atropos
  • Il nuovo Cosplay per il Volterra Mistery and Fantasy 2017 quest’anno sarò Rey da STAR WARS – IL RISVEGLIO DELLA FORZA ed ho realizzato un piccolo video simpatico sul modo in cui mi sto calando nella parte:
  • Sono in fase di produzione di un progetto video intitolato “ME, IL GUERRIERO E LO SPIRITO” Saranno due video e vorrei che fossero uno stimolo emozionale alla comprensione del concetto di ricerca e perfezione del proprio io attraverso le arti marziali, sia dentro che fuori dal dojo, per cambiare quell’opinione diffusa che le arti marziali insegnino violenza.  Non è così e voglio dimostrarlo. Le arti marziali hanno in se una loro filosofia e una loro spiritualità, dall’infanzia all’età adulta. Attraverso i racconti di chi le vive quotidianamente sia da maestro che da allievo, voglio eviscerare quanta filosofia e quanta spiritualità ci può essere nel praticare un’arte marziale e quanti benefici si possono trarre. Tralasciando volutamente, il punto di vista sportivo. le discipline che analizzerò saranno il Karate (da me praticato quindi sarò un insider nel video 😛 ) e il Kiudo (tiro con l’arco giapponese) di cui non so nulla per cui usufruirò dell’aiuto del Maestro Stefano de Romanis presso il dojo AKA TOMBO. Per ora le riprese sono dedicate al karate e ho già realizzato un piccolo backstage della prima giornata di set, lo potete vedere qui:  

Insomma cavalcare l’onda creativa non è affatto semplice ma mi piace e voglio farlo perchè questa è la mia libertà e felicità.

A presto

Manu Scripty Author

 

ENGLISH VERSION

  • Creativity is a great thing, but if you are not well trained it becomes indomitable as a laser sword, like the flow that comes out of the Ghostbusters’ prototype backpacks … it takes an incredible force to tame it and give it a direction, or else it will engulf you In a project galaxy and it does not matter that 24 hours. This is exactly happening in my life lately. But how beautiful is the creative energy … it makes you live, keeps your soul alive and the morale in these days is not very happy. Someone told me so long ago THE NIGHT YOU SLEEP PEACEFUL AND CALMING be like saying that in life I do not do anything really important, appealing perhaps to the canonical styles of one that a person of my age should assume (marriage, children etc. etc) instead of dedicating himself To seemingly futile activities such as writing, videomaking, cosplay, reading, music … as if all this was a pity. I answered yes, I sleep quietly because this is my freedom: I have a serious job with which I gain to live honestly, I have a family and a companion I love, I like nature and I would like a better world, and in all this I prefer to devote my free time to my hobbies and what I would like to one day become my official trade: AUTHOR and SCREENPLAYER … a series is from my books and carried on the big screen with good peace of realists who still try today in every way To “bring me back on their straight path”.

    After this daring preamble we pass on the true energy that moves the engine of my life: creativity.

    In this very lively period of ideas, I am struggling to handle this huge positive energy flow, but I like it and it makes me feel alive. I created a new logo for my activities and a new name to aggregate all my social, you will find me online with this new nickname OFFICIAL MANU SCRIPTY AUTHOR (Youtube, Twitter, Tumbrl and the official Facebook page) and I created a Profile instagram for all my activities and you will find it here on the side home page, always updated with new photos of my works.

    I am currently working on this:

  • Obviously my beloved Fantasy Saga with “THE GAME OF MIW PART 2” I’m also following the development of the new cover with Noemi AtropoS
  • The new Cosplay for Volterra Mistery and Fantasy 2017 this year will be Rey by STAR WARS – FORUM OF FORCE and I made a nice little video about how I’m falling in the part:

        “>315 “src =” https://www.youtube.com/embed/oKL0tKBylWc “frameborder =” 0 “allowfullscreen> </ iframe>

  • I’m producing a video project titled “ME, WARRIOR AND SPIRIT” There will be two videos and I would like them to be an emotional stimulus to understanding the concept of research and perfection of my self through martial arts, both inside and out Dojo, to change that widespread opinion that martial arts teach violence. This is not the case and I want to prove it. Martial arts have their own philosophy and spirituality, from childhood to adulthood. Through the stories of those who live them daily from both master and pupil, I want to eviscerate how much philosophy and how much spirituality there can be in practicing a martial art and how many benefits can be drawn. By deliberately leaving the sporting point of view. The disciplines I will analyze will be the Karate (which I practiced so I will be an insider in the video :-P) and the Kiudo (Japanese archery) I know nothing about so I will use the help of Master Stefano de Romanis at the Dojo AKA TOMBO. https://www.youtube.com

    “>/ Embed / zhkdeDxd3Kc “frameborder =” 0 “allowfullscreen> </ iframe>

    In short, riding the creative wave is not at all simple, but I like it and I want to do it because this is my freedom and happiness.

New Videos

E’ un periodo un pò incasinato ed infatti la mia scrittura al momento è ferma ma non per questo mi sono dimenticata dei miei pg. Spero prossima settimana di riprendere a scrivere perchè ho un sacco di cose da inserire nella Gemma di Miw part.2 .

Nel frattempo ho terminato il montaggio della nuova puntata della mia webseries sulle mie emozioni di viaggio ScriptyPlanet, giunta al sesto episodio dove si parla di Budapest. Il video è piaciuto molto ai miei amici Budapestini, hanno detto che è un ottimo sunto delle più belle cose da visitare in città e ne sono stati onorati. Me ne hanno chiesto uno su Roma…. eh eh eh prima o poi lo farò perchè anche la mia città merita una bella puntata nella ScriptyPlanet.

L’altro video caricato sul mio canale youtube è dedicato alle mie attività di scrittura e agli eventi che ne hanno caratterizzato il percorso negli ultimi tempi, specialmente per l’uscita del libro LA GEMMA DI MIW part.1   .

Nel frattempo sto lavorando col mio compagno Dan,  ai nuovi cosplay che porteremo al Volterra Mistery and Fantasy  2017 al Romics di Ottobre, di cui potete vedere l’evoluzione sul mio profilo Instagram  per ora non vi svelo ancora il personaggio, scopritelo dalle foto.

Vi lascio i link dei video, se vi piacciono mettete un like e condividete.

A Presto

Scripty79

Le tre scelte

Settimana impegnativa quella appena passata ma mi piace così, in fondo faccio quello che amo. È in lavorazione LA GEMMA DI MÏW 2 e ho iniziato la nuova collaborazione con Noemi Atropo per realizzare la copertina di questo secondo libro, ed inoltre sto lavorando al montaggio della nuova puntata di ScriptyPlanet dove vi mostrerò Budapest.Però in questa settimana ho anche avuto modo di riflettere e per un istante temere di avere rimpianti. Mi sono guardata indietro ed ho temuto di aver fatto scelte sbagliate nella mia vita. Durante il famoso periodo dell’orientamento allo studio ero indecisa su tre scelte:il DAMS,  oppure quello che oggi si chiama scienze motorie ovvero il vecchio ISEF, oppure Sociologia col percorso Comunicazione e mass media. Scelsi  quest’ultimo e ad oggi non posso dire di aver trovato lavoro con questo tipo di scelta anzi faccio proprio tutt’altro. Forse tornando indietro con la saggezza i oggi farei altre scelte, magari più orientate alla realizzazione del mio sogno ovvero la scrittura e il cinema… oppure perche no, proprio una carriera sportiva in qualche gruppo sportivo. Insomma non è stato proprio un bel momento anzi direi che mi ha parecchio buttato giù fare  questo salto nel passato…ma poi ho avuto un’illuminazione: è vero il tempo fugge e si porta via tutte le opportunita della vita…ma stare seduta in un angolo a compiangermi non serve a poter recuperare seppur in parte un’eventuale scelta sbagliata che posso aver fatto e l’unica cosa che posso fare e inseguire il tempo e fargli vedere che comunque risco a fare tutte e tre le cose che mi piacciono nello stesso tempo. Finchè mi reggera il fisico farò karate e le gare e anche se non andò alle olimpiadi del 2020 a Tokio non me ne importa nulla. Continuerò a scrivere e a provocare la fortuna aspirando ai miei desideri. Non ho tempo per il rimpianto proprio perchè il tempo fugge. Debbo sfruttare la sua velocita come stimolo a mio favore… Perchè a mio avviso e meglio guardarsi indietro e vedere che comunque qualcosa si è costruito piuttosto che guardarsi indietro e vedere solo ciò che non si é ancora iniziato. 

Scripty79

Sto creando un Drago Rosso

Sto costruendo un “drago”…  vi chiederete perchè ne sto costruendo uno e perchè proprio rosso? Diciamo che non sto letteralmente costruendo un drago per un Cosplay o per altro… piuttosto sto lavorando ad un nuovo progetto veramente importante e massiccio. Massicio come potrebbe essere proprio un drago e rosso come il colore della passione, quella passione per la scrittura che continua ad accompagnarmi in tutte le fasi della mia vita, rosso come quello sulla bandiera del Galles, il prossimo paese britannico che visiterò. Stavolta sto andando oltre, forse mi sto esponendo ad una mole di lavoro enorme…forse l’obiettivo è troppo sfidante…può darsi sia così, ma sento che è arrivato il momento di spingere, sopratutto perchè ora forse potrei avere un valido supporto alla realizzazione di questo mio progetto. Non c’è solo l’obiettivo che i miei libri diventino una serie tv in onda sulla BBC (ebbene si questo è uno dei miei obiettivi :-P) ora sto pensando ad una Collana di Racconti Fantasy, di cui ovviamente anche La Gemma di Miw ne farà parte. Mi sono resa conto che ho veramente tante idee per tante storie diverse, alcune che attraversano mondi paralleli, alcune hanno salti temporali tra le epoche…e non posso lasciarle andare così. Le storie chiedono di essere scritte, i personaggi chiedono le loro armi e i loro abiti. Anche gli incontri che ho avuto alla Fiera della Piccola e Media Editoria mi hanno spinto a ragionare su un così ampio progetto, in vista di una possibile pubblicazione vera e propria e non self-publishing come le precedenti. Insomma il progetto in grandi linee è per l’appunto una collana di racconti fantasy non strettamente legati al mondo medievale e alla produzione recente, ma ci sarà comunque una story line di base che si snoderà attraverso questi primi 7 episodi che su cui ho già iniziato lavorare ma al momento non pubblicherò i titoli ne il nome della collana poichè voglio parlarne con le case editrici. A tempo debito e se avrete la pazienza di seguirmi come avete fatto per il PROGETTO AELVEN SAGA   sarete di sicuro informati. Ovviamente tutte le altre attività in cui sono impegnata proseguono come ad esempio ScriptyPlanet (sto lavorando al montaggio di Budapest e a quello dell’Irlanda 2015 che purtroppo per motivi di tempo non ho potuto ultimare ma ce la farò!)

Stay Tuned

Manu Scripty79

welsh_dragon_y_ddraig_goch-svg

ENGLISH VERSION bandiera-inglese

I’m building a “dragon” … you’ll wonder why it’m building  and because its Red? What say I’m literally constructing a dragon for Cosplay Event or more … Rather I am working on a new project really important and massive. Massif come could be just a dragon and red as the color of passion, that passion for writing continues to accompany me in all of my life, or like the red flag of Wales, the next British Country will visit this year. This time I’m Going In addition, maybe I’m exposing ad A huge amount of work … maybe the Objective It may be too challenging … but I feel SO SIA What It arrived the moment to push, especially because maybe now I Have a valid support to the Implementation of this project My. THERE Only Objective What my books become a TV series aired on BBC (yes That One of my objectives :-P) I am now thinking of a collection of fantasy stories, which of course Also La Gemma it will be part . I realized that I really have so many ideas for so many different stories, SOME Whether through parallel worlds, SOME They Jumps Thunderstorms Between the ages … and I can not let them go . The stories demand to be written, the characters ask for Them Their Weapons and the clothes. The people that I met to Fair I made me think in view of a possible publication. In short the project in broad terms is precisely a fantasy tales collection does not closely linked to the medieval world and the recent production, but there will still be a basic story line that will wind through these first 7 episodes of which I have already started working but not currently publish the titles nor the name of the series because i want to talk to publishers. In due time, and if you have the patience to follow me as you did for the PROJECT AELVEN SAGA you will certainly be informed. Of course all the other activities in which they are engaged are continuing such ScriptyPlanet (I’m working on assembly of Budapest and that of Ireland in 2015 which unfortunately due to time constraints I could not finish but I’ll make!)

Stay tuned

Manu Scripty79

 

 
 

Il vaso della felicitá

Ho trovato questa cosa su facebook e mi ha colpito davvero…ho pensato che il mio vaso della felicitá potrebbe essere proprio il mio blog ….perchè no…quindi comincio subito: LA COSA BELLA DI OGGI DA METTERE NEL MIO VASO DELLA FELICITÀ: Ho trascorso ore serene con le persone a me più care, guardando un cartone animato e poi i filmati dei miei viaggi tra cui il più recente e che mi ha colpito:BUDAPEST. Buon cibo, fuori il freddo e ancora qualche luce di Natale, tra le finestre luci calde e  gialle che racchiudono il calore della casa.

E voi…cosa mettete nel vostro vaso della felicitá?

IL VASO DELLA FELICITA’

Elisabeth Gilbert ha condiviso su facebook questo esercizio che da anni fa e propone. Ho deciso di tradurre il suo post, certa che sarà di enorme aiuto e sostegno per tutti voi.

“Carissimi, Eccoci alla fine dell’anno e così ho pensato che potesse essere un buon momento per presentare a tutti voi il concetto del Vaso della Felicità. Qui sono io col mio! Cos’è un Vaso della Felicità? E’ la cosa più semplice al mondo. Prendete un vaso (o una scatola, o un contenitore qualsiasi) e ogni giorno, alla fine della giornata, prendi un foglietto e vi scrivi il momento più felice del giorno.Lo fate anche nelle giornate schifose, perché anche in quelle giornate c’è un momento più bello (o almeno un momento che è il meno peggio). E poi metti il foglietto nel vaso.Nel corso degli anni avrai una documentazione della tua felicità.Nelle brutte giornate, metto la mano in quel vaso e pesco – prendendo una manciata di grandi momenti che avrei assolutamente dimenticato se non li avessi documentati.Faccio questa pratica da anni, e mi piace tantissimo.Se la mia casa andasse a fuoco, questo sarebbe l’unico oggetto materiale che prenderei prima di correre fuori dalla porta… perché cosa c’è dentro questo vaso? ECCO COSA: il punto centrale di questa vita.Nel corso degli anni il mio Vaso della Felicità mi ha insegnato molto. Ciò che mi stupisce continuamente è quello che scivola sulla carta ogni giorno. Non eventi sbalorditivi, non grandi acquisizioni: normalmente solo cose piccole e minuscole, un momento di consapevolezza… quel momento in cui esci e tra la casa e la macchina vieni colpito in testa da un raggio di sole e all’improvviso ti senti inondato di gratitudine semplicemente per il fatto di essere vivo e pensi: “Sì, è così”. E’ solitamente qualcosa di piccolo, e qualcosa di grande.So che molti di voi hanno iniziato anch’essi questa pratica, e mi piacerebbe vedere la foto del vostro vaso e sentire come lo avete adattato alla vostra vita. Mi piace la donna che ne ha messo uno in mezzo al tavolo del soggiorno e ogni giorno lei e i suoi bambini ci mettono qualcosa: che fantastica pratica familiare! E la donna che la scorsa settimana mi ha scritto che aveva avuto l’anno più duro della sua vita, ma aveva continuato a portare avanti la pratica del Vaso della Felicità e oggi, l’ultimo giorno dell’anno, prenderà ogni pezzettino di carta del vaso per ricordare che persino adesso, nei momenti più duri, c’era sempre stato un buon momento al giorno.Quindi se qualcuno vuole iniziare questa pratica domani… Un nuovo anno è sempre un buon momento per incominciare!Mando amore e, naturalmente, auguro a tutti voi un abbondanza di Momenti Felici nel 2015.EG”