La Prefazione de #LaGemmadiMïwparte2

Ho sempre lasciato la scrittura della prefazione di un libro, alla fine del processo creativo, ma stavolta ho sentito la necessità di farlo quando manca ancora un pò alla fine de #laGemmadiMïwparte2
Lo faccio perchè è il momento giusto… quando sento che sto perdendo la rotta, quando sento che l’Oscurità vuole nuovamente impossessarsi della mia anima e della mia penna, io mi difendo scrivendo, riprendendo in mano la mia psiche e la mia penna per non farmi spersonalizzare. L’ansia è davvero una brutta bestia da domare, ma io voglio saltarci sopra come il Dovakin sulla groppa di Alduin*  e far si che se ne vada di nuovo per altre terre desolate.
Oggi ho voluto ricominciare a scrivere, quasi violentando la mia anima che si stava facendo imprigionare di nuovo… Perchè è giusto che la realtà ci possa e ci deve a volte portare via dal nostro mondo fantasy, ma non è giusto che in questo scambio tra vita reale e vita da scrittore, l’ansia possa metterci il suo viscido zampino.
Quando leggerete #LaGemmadiMïwparte2 e la sua prefazione, troverete un guerriero che sta provando a sconfiggere i suoi demoni.

Prefazione de #LaGemmadiMïwparte2

Ci sono momenti della vita che a volte prendono il sopravvento su noi stessi e sul nostro cammino. Spesso sono situazioni importanti che richiedono la nostra completa attenzione ed energia, ma a volte si tratta solo di pensieri e ansie inutili che se non tenute a bada rischiano di farci perdere di vista i nostri obiettivi nonché l’obiettivo principale della nostra esistenza: vivere. Il senso della vita per me è questo, vivere quanto più possibile senza la ricerca spasmodica di un qualcosa di effimero che possa sostituire ciò che di potente abbiamo a disposizione: le emozioni. Nella mia vita semplice cerco di non dare spazio alle ansie, piuttosto voglio accogliere le emozioni che posso trarre da cose reali ed estremamente potenti: il mare ad esempio,oppure viaggiare, vivere in sintonia e tranquillità con tutti gli esseri viventi che mi circondano, far si che sia la Luce e non l’Oscurità, a guidare il mio cammino. In tutto questo direi che mi sento decisamente un Alquä ed è per questo che scrivere e’ una delle armi a cui tengo particolarmente. La mia vita è costellata di cose belle che però ho lottato per avere. Tutto è arrivato secondo i piani e secondo il tempo necessario e adeguato. Come insegnano le divionità dei Caliel. Ho attraversato e continuo ancora ad aattraversare momenti tendendi all’Oscurità… sono stata anche sul punto di divenire quasi un Vlosserim (volendo personificare i momenti oscuri della vita con alcuni dei miei personaggi) , ma appellandomi al prezioso bagaglio sensoriale ed emozionale, all’amore verso le persone della mia vita, cerco sempre di tornare ad essere ciò che voglio continuare ad essere: una cercatrice di parole per descrivere mondi paralleli, in tutto e per tutto simili ad Ardamithrisil, dispensando ove possibile, questa mia stessa Luce che illumina il sentiero della mia vita. L’Oscurità è sempre lì. Irius e Qirva sono sempre fluttuanti. Spesso si travestono da persone affabili o da pensieri ruminanti, ma io ho imparato a riconoscerli e provo a difendermi. E scrivere è quindi la mia difesa, raccontare storie fantasy è un’arma affinchè il mio cuore sia più leggero e la mia anima  sia più sottile. Leggere libri altrui è lo stesso, così come viaggiare. La vita reale in fondo si articola in complesse alchimie così come la vita di tutti i personaggi de “La Gemma di Mïw”. Per questo scrivo. Per questo nasce questo secondo libro e dedico un po’ della mia Luce Interiore a te che stai leggendo.”


 

Annunci

MSA VLOG – Manu Scripty Author Vlog #00 – La mia giornata tipo

Faccio un esperimento…. e vediamo che succede… non so se lo continuerò oppure mi fermerò qui… ma voglio provarci…

Dopo due anni che smonto e rimonto, pezzi di video che raccontano la mia vita, voglio iniziare una nuova avventura su youtube. Non ho mai caricato nulla di “personale” sempre per timidezza, paura di sbagliare, ed il pensiero fisso che mi fa dire “ma che lo faccio a fare tanto alle persone non interessano i miei libri e le mie attività”. Ma poi guardandomi intorno e vedendo quante persone ci “hanno messo la faccia” per arrivare a comunicare i propri sogni, ho capito che al di là dello schermo c’è sempre qualcuno che vuole ascoltarti… anche se non sono tanti… e poi magari quello che hai da dire interessa più di qualcuno e allora questo ti stimola ancora di più a parlare al “tuo” gruppo di ascoltatori. Tante sono le persone che ho conosciuto attraverso i loro vlog e che mi hanno trasmesso ottimismo e voglia di fare. C’è il loro zampino in questa mia “rinascita” e alcuni di loro li ho anche citati più volte nella mia pagina, perchè amo mostrare chi ha talento, amo scambiare le mie idee con loro. Io li ringrazio per avermi dato questa spinta. E così eccomi qui a caricare su youtube la puntata #00 del MSA Life&Vlog… Manu Scripty Author Vlog… un materiale un pochino datato (ma sicuro molto più recente di quelli che ho smontato e rimontato anni fa e non è detto che magari non li userò per fare una puntata con tutti i CUT di questi due anni) con cui mi presento.

Voglio raccontare chi sono ed utilizzare i video per veicolare in maniera più completa ciò che da sempre comunico attraverso i libri che scrivo. Dopo anni di idee messe in un angolo, l’anno scorso ho iniziato a disegnare i tratti caratteristici del mio modo di essere scrittrice: ho creato questa pagina facebook agganciata a tutti i principali social, per avere la possibilità di far conoscere non solo le cose che scrivo ma anche di comunicare attraverso foto, video e altre attività di cui mi interesso, il mio modo di essere. Mi piace comunicare in tanti modi, non solo attraverso la scrittura ma anche attraverso creazioni manuali (come ad esempio il fare cosplay), attraverso i viaggi e le collaborazioni che faccio (ad esempio la collaborazione ai testi col canale GUERRE STELLARI CHANNEL e i miei viaggi raccontati attraverso la playlist “SCRIPTYPLANET” del mio canale youtube ). Ci ho pensato molte volte prima di iniziare a lavorare a questi video e sopratutto prima di pubblicarli. Si hanno sempre delle remore nel “metterci la faccia” ma ora è giunto il momento di farlo. Magari molti penseranno che sono video troppo banali e mal fatti (sono un apprentice videomaker quindi sto imparando piano piano) ma io ci metto il cuore in tutto quello che faccio e sicuramente qualcuno potrà apprezzare questo tipo di video. Quindi non aggiungo altre parole, se volete conoscere la giornata tipo di una scrittrice semi sconosciuta vi basta cliccare su play e benvenuti nel “MSA Life&Vlog – I momenti di Manu Scripty Author”

Se vi piace, continuate a seguirmi… se non vi piace pazienza… ma io ci ho messo il cuore e la testa, perchè condividere con le persone un sogno è già di per se una graziosa magia… scrivere è la mia linfa ed è questo ciò che voglio raccontarvi di me.

My point of view on “Star Wars Episode 8 – THE LAST JEDI” – SPOILER ALERT!

Siamo quasi in chiusura del 2017… un anno per me fantastico sotto moltissimi aspetti e quello che verrà sento che sarà l’anno della svolta ed io farò di tutto per far si che lo sia davvero. Stavolta non vi lascio il solito post col bilancio del 2017 e gli auguri ma piuttosto vi lascio il mio piccolissimo punto di vista su un qualcosa che mi sta molto a cuore: STAR WARS e nello specifico su THE LAST JEDI uscito il 13 Dicembre 2017. Mi ero ripromessa di vederlo di nuovo prima di giudicare per non giudicare di pancia, ma a distanza di una settimana qualcosina la voglio dire.

Mi raccomando, per chi non ha ancora visto il film,  in questo post ci saranno degli spoiler ma solo nella seconda parte, sarete comunque avvisati quando finirà lo spoiler alert.

Allora dove eravamo rimasti? Ah si… Rey affronta il dorso di una parete rocciosa a picco sul mare… ed infine lo vede. Lui è li….La leggenda vivente Luke Skywalker è a pochi passi da lei che senza esitare ulteriormente si avvicina e trae dalla sua scarsella la preziosa lightsaber.

Con timore ed un’espressione commossa la porge a Luke…e noi tutti li ad attendere: l’accetterà? Si domanderà chi è quella ragazza? Un’attesa lunga due anni… congetture, ipotesi e nel frattempo altre domande che affollano la testa del fandom di Star Wars Chi sono i genitori di Rey? Chi è Snoke? E nel frattempo giù ancora notizie succose come ad esempio una nuova trilogia in programma dopo episodio 9 (Old Republic?) e forse anche una serie tv. Il tempo scorre e la tensione aumenta.

Finalmente il 10 ottobre durante il Monday Night di Football Americano viene rilasciato il trailer che ovviamente invece di dissipare un poco  la coltre di nebbia in cui brancola il fandom (me compresa) mischia ancora di più le carte. Il trailer è montato ad arte per farci credere tutto e il contrario di tutto… e li riparte il toto domande da un milione di dollari… poi le anteprime… le foto degli attori sul Red Carpet del Royal Albert Hall di Londra, gli scleri perché qualcuno spoilera di brutto… tutto questo è il bello dell’attesa e finalmente in sala… ecco…La mia prima impressione durante i titoli di coda? Sono rimasta spiazzata sulla mia comoda sedia Isense… non riuscivo nemmeno a farmi domande anche perché non ce ne era motivo, il film aveva ha spazzato via ogni dubbio su alcune questioni in sospeso… come una gomma da cancellare… foglio nuovo! Come a volere dire… ok voi della vecchia guardia siete abituati a non farvi domande, in fin dei conti vi siete mai chiesti chi fosse Darth Vader la prima volta che lo avete visto comparire sullo schermo? Mentre voi giovani Padawan accoliti Disney sapete chi era, ve l’hanno detto i vostri genitori ma per voi abbiamo in serbo qualcosa di nuovo.

FINE PARTE SPOILER ALERT – SE NON AVETE VISTO IL FILM MEGLIO NON PROSEGUIRE CON LA LETTURA PIUTTOSTO FATE UNA PASSEGGIATA CON BB8

 

 

 

 

 

 

S

P

O

I

L

E

R

Uscita dal cinema commentavo col mio ragazzo e con gli amici di EmPisa…una lunga chat fino alle 2:00 di notte, ero veramente delusa. Continuo ad esserlo anche ora a distanza di tempo,  ma non da ciò di cui si parla molto in questi giorni (troppe battute, i porg, le suorine dell’isola, Leila Supergirl,  il merchandising e altre cose del genere di cui i fans stanno discutendo animatamente sui social da una settimana ormai) sono delusa perché sono uscita dal cinema confusa, senza il fomento e la voglia di andare a indossare i miei costumi da cosplay Star Wars, senza la verve di accendere la mia lightsaber e farmi la foto figa davanti al cartellone fuori dal cinema… mi sentivo tradita come se avessi di fronte un film che non ho riconosciuto. E’ colpa mia, ho pensato. Mi sono aspettata troppo?  Troppi rewatch della Saga? Cosa volevo vedere? Un già visto, volevo ancora sentirmi protetta dal codice Jedi… e vedere magari una degna uscita di scena di Leila, una commemorazione per la grande Carrie Fisher ma così non è stato, anzi Leila finisce in piedi qUesto ennesimo scontro con l’Impero, tranne suo fratello che va a fare compagnia a Obi Wan, Anakin e Yoda. Tutti personaggi nel film ribadiscono più volte il concetto de I JEDI NON ESISTONO PIU’, LA FORZA E’ OVUNQUE BASTA RESPIRARE PROFONDAMENTE.  Tutti i colpi di scena (Luke che getta la spada, Yoda che compare a fare due chiacchiere con Luke, Kylo Ren che alterna momenti di spirito e benevolenza combattendo addirittura al fianco di Rey a scenate da persona che ancora non ha capito da che parte stare… Snoke infilzato) mi hanno fatto sobbalzare ma per poco, l’emozione si fermava in un istante, non avevo il tempo di godere appieno dell’epicità della scena perché subito dopo una risata mi coglieva di sorpresa. Insomma sembrava di vedere un attaccante che dribblava tutti i suoi avversari, tu stavi li per esultare e lui tirava la palla alle stelle. Ecco… non ci si riusciva ad esaltare durante le scene di questo film. Cosa è successo? Tutti in questi giorni ci stiamo chiedendo dove sia l’errore, se sia di un pubblico che non si accontenta mai, di un pubblico della vecchia guardia legato a vecchie tradizioni, oppure la Disney che vuole solo macinare soldi e nulla più… io mi sono fatta un idea e nel mio caso  la colpa è principalmente mia, mi aspettavo un film diverso, più adrenalinico e spettacolare che mischiasse il nuovo stile al vecchio stile come avevo visto nel RISVEGLIO DELLA FORZA ed invece sono rimasta delusa perchè questo film sembra voler chiudere di fretta qualsiasi legame col passato di SW e delle trame principali. Ogni personaggi ce lo ripete, da Kylo Ren fino a Luke, Yoda… tutti ci vogliono dire “RAGAZZI ORA NOI CE NE ANDIAMO IN NAFTALINA E VOI ASPETTATEVI D’ORA IN POI PERSONAGGI NUOVI E TRAME NUOVE… TUTTO CAMBIERA'”. Oltre questo io personalmente ho trovate tante sbavature a livello narrativo e incogruenze, colpi di scena dosati male, umorismo messo a caso, scene ridicole (Leila Supergirl ad esempio)… la figura di un Jedi ridotta ad un vecchio brontolone che non si comporta da Jedi (cioè tu percepisci il lato oscuro in tuo nipote Ben, sangue del tuo sangue e invece di riportarlo sulla retta via decidi di ucciderlo?Obi Wan mica ha ucciso Anakin piuttosto ha cercato di riportarlo sulla retta via fino alla fine, così si comporta un Jedi, poi è chiaro alla fine si è dovuto difendere… )

Insomma proprio non riesco a farmelo piacere questo film e mi dispiace porca miseria, perchè l’ho aspettato tanto. Il Risveglio della Forza, seppure cominciava a dare segni di un nuovo che avanzava e che ben si amalgamava col vecchio stile, per lo meno mi aveva gasato tanto, era un film godibile… c’era il futuro di SW ma anche il passato… TLJinvece sembra un grande calderone senza un filo logico, trame spiegate e chiuse in fretta e furia perchè bisogna CAMBIARE L’ARIA.

Phasma che era un personaggio bellissimo muore di corsa… in uno scontro banalissimo e mai epico. Finn ridotto ad una macchietta e Rose un personaggio inespresso. Alla fine i droidi sono i più fighi di tutti. Il mio BB8 è sempre fantastico e R2D2 in pochissime scene con Luke è stato in grado di farmi piangere e ricordare i vecchi tempi. Come avevo scritto anche sui social, mi riprometto di guardare nuovamente questo film per vedere se tutta questa delusione può magari essere solo una cosa passeggera. Magari mi spoglio di ogni aspettativa e di ogni legame col passato e provo a calarmi nell’innovazione che Disney vuole dare alla saga… prossimamente magari scriverò un nuovo post in merito ma per ora… della nuova gestione Disney di SW il film che preferisco è ancora ROGUE ONE e lo sarà un bel pò.

Un piccolo saluto a Carrie Fisher…a quasi un anno dalla sua scomparsa: comunque sia stato il film, vederti ancora lì è stato bellissimo…

Ciao Principessa Leila.

Che dire… fatemi sapere cosa ne pensate nei commenti e nel frattempo colgo l’occasione per farvi i miei migliori auguri di Buon Natale e di un 2018 stellare!

a presto

Manu Scripty Author

Guerre Stellari Channel

Finalmente è on line il canale “GUERRE STELLARI CHANNEL” uno spazio su youtube dedicato a tutti i fans della più grande e longeva saga cinematografica.  Cliccando su link potrete guardare la prima puntata di questo magazine in cui verranno trattati molti argomenti inerenti a Darth Vader&co. Sono molto felice di collaborare con questo canale perchè mi permettere di scrivere di una delle cose che più mi piacciono, appunto Star Wars ,ma anche perchè mi piace molto lo spirito del gruppo che è animato da tanto entusiasmo e voglia di divertirsi e far divertire. Insomma amici della Galassia Star Wars iscrivetevi al canale e continuate a seguirci per le prossime puntate.

ps. in questa prima puntata ci sarà anche la mia voce 😛

CONTEST GRAFICO”NUOVA IMMAGINE COPERTINA” PER LA PAGINA DI FB

Cari amici readers, sulla mia pagina fb ufficiale (cliccate qui) è attualmente on air un contest grafico per dare una nuova veste alla mia foto copertina. Potete votare i lavori fino ad oggi in gara, il vincitore riceverà una copia gratuita del mio libro “LA GEMMA DI MÏW – Part. 1”. La copertina vincitrice sarà usata come copertina per tutti i miei social e anche su questo blog. Ad oggi è in vantaggio il lavoro di Fabio Orlandi. I lavori in gara sono caricati in un album apposito in cui potete votare mettendo un like. Se invece volete partecipare con un vostro elaborato di seguito il regolamento. Siete liberi di usare la vostra fantasia e qualsiasi applicazione o programma di grafica.
La partecipazione al contest è totalmente gratuita e non ha nessuno scopo di lucro se non quello di stare in fissa tutta quanti per la grafica e per la mia creatura edita “LA GEMMA DI MÏW PARTE 1”

Quello che dovrete fare è semplice:

1. Inviate tramite messaggio privato alla pagina, la vostra idea, tenendo presente che come unici requisiti l’elaborato dovrà comprendere il logo MANU SCRIPTY AUTHOR (che trovate nella foto profilo) e avere le dimensioni di una copertina fb (Larghezza: 828 pixel – Altezza: 315 pixel e formato .png) e se volete la vostra firma sull’elaborato e i loghi di tutti i miei social network

2. Sarà possibile inviare gli elaborati fino al 30 Novembre

3. Durante il periodo di invio sarà creato un album dove saranno mostrati i lavori e sarà possibile votarli.

4. Sarà possibile votare già da ora e fino al 31 Dicembre

5. Una volta terminate le votazioni, l’elaborato che avrà più like vincerà il contest.

6. Il premio in palio è una copia del mio libro “LA GEMMA DI MIW parte 1” che potrebbe essere consegnato a mano se siete di Roma (così con la scusa ci si fa anche un bel selfie da caricare sulla pagina e su tutti i miei social per festeggiare il vincitore) oppure se non siete di Roma vi verrà inviato con una spedizione ordinaria o tracciata (a richiesta). Inoltre il vincitore avrà ovviamente la sua copertina caricata sulla mia pagina.

7. Il vincitore, se già possiede una copia della “Gemma di Miw – parte 1” potrà scegliere di ricevere una copia degli altri miei libri già pubblicati (TUTTO L’AMORE DELLA LUNA, I RIFLESSI DELLA LUNA, DI SOGNI IN CELLULOIDE, GOCCIA DI SPADA) oppure riceverà una copia de “LA GEMMA DI MIW – PARTE 2” non appena sarà pubblicato.

8. Durante il periodo delle votazioni e dell’invio degli elaborati vi darò aggiornamenti sul contest.

9. Qual’ora ci fossero degli ex –aequo oppure gli elaborati siano pochi o con i like non si arriva al quorum, decreterò io il vincitore del contest, fermo restando che in tal caso tutte le copertine partecipanti saranno utilizzate, a periodo di un mese ciascuna per dare valore al lavoro svolto e per ringraziare tutti i partecipanti.

Per qualsiasi chiarimento in merito sono a vostra disposizione.

Quindi forza con le vostre creazioni vi aspetto e vi ringrazio per la vostra attenzione e ricordate “SIATE UN TUTT’UNO CON LA FORZA E LA FORZA SARÀ CON VOI 😊💪🏻👍🏻”

Lucca Comics 2017

Sono passati appena due giorni dalla chiusura del LUCCA COMICS, del mio primo Lucca Comics e sono ancora frastornata come se fossi uscita da un frullatore, forse due giorni sono pochi per metabolizzare la grandiosa esperienza che ho avuto il piacere di fare assieme al mio compagno Daniel e al gruppo EmPisa Star Wars Fan Club, non so se e quando mi riprenderò. Ho una confusione nella testa, non so quale emozione provare per prima, se nostalgia, allegria, soddisfazione, felicità, adrenalina… forse è giusto che siano così mischiate in un grande fluido luminoso come quello di una Saber. Potrebbero sembrare parole eccessive o parole al vento per chi non vive queste situazioni, ma quello che sento è tangibile. Non è tanto un discorso relativo alla maestosità della fiera, la più importante in Italia (ora ho le prove, posso dirlo con assoluta certezza), ma più qualcosa legato allo scambio umano che avviene in un gruppo: Tralasciando l’approccio “sociologico” nell’analisi delle interazione umane (deformazione professionale) stavolta io ci sono dentro in un gruppo e ne sento le vibrazioni e le energie che ogni componente emana. I ragazzi del gruppo EmPisa, coloro che come me condividono la passione per Star Wars (ed in genere per tutto ciò che è legato al cosidetto mondo geek/nerd) sono tutti meravigliosi dal primo all’ultimo. Ne avevo conosciuti un po’ già a Giugno allo Star Event ma a Lucca ho avuto modo di conoscere anche gli altri. Abbiamo trascorso 5 giorni tutti insieme (chi ha fatto tutti i giorni, chi è arrivato prima e chi dopo) condividendo uno spazio piccolo dove cambiarci e lasciare le nostre cose “ingombranti”, aiutandoci l’un l’altro, prestandoci le cose, vivendo praticamente 10-12 ore al giorno a stretto contatto. Ognuno ha fatto il suo per la riuscita delle attività del gruppo, alcuni poi sono stati impegnati tantissimo subendo lo stress e le sollecitazioni che spesso eventi così importanti comportano. Può esserci il momento scazzo, il momento serio come è giusto che sia, come le regole di un gruppo umano impongono, ma quello che poi alla fine resta di tutto ciò è la nostalgia e la consapevolezza che “il patrimonio umano” non ha prezzo. Quello che ci si porta dentro quando si fa un’esperienza del genere è troppo prezioso, è una di quelle cose che a distanza di giorni, mesi, anni… ricorderai sempre col sorriso amaro e la dolce nostalgia.  Giorni che hai aspettato e desiderato e poi  trascorrono veloci e quasi non riesci a stare al loro passo, maledendo il tempo e il suo “illimitato potere” come direbbe Palpatine. L’unica cosa che si può fare e godersi gli attimi, secondo per secondo, scattando foto o facendo video che immobilizzano per sempre il presente che si sta vivendo. Indossare i panni dei proprio eroi per qualche giorno è una splendida emozione, così come vedere bambini e adulti che ti scattano foto e sorridono compiaciuti e partecipi di quella tua felicità. E allora gli resituisci un sorriso appena accennato perché devi continuare a rimanere nella parte mentre sfili (questo è essere Cosplay…anzi direi questo è essere PARTE DI UN GRUPPO, essere EmPisa) ma loro lo sanno e sanno che quella foto verrà magnificamente bene perché in quell’istante c’è davvero il Jedy, o il Sith o il Ribelle, sceso sulla terra per qualche giorno dal suo pianeta e dal mondo fantastico di Star Wars. La cosa che mi fa immenso piacere poi è vedere come la fatica dei mesi passati a lavorare sul costume e sugli accessori, aguzzando l’ingegno e imparando a lavorare materiali vari, sia ripagata dal fatto che gli abiti sono venuti bene ed  sono apprezzati. E’ bellissimo vedere che le creature nate interamente dalle nostre mani, piacciono e compaiono in tante foto,  amalgamandosi  bene a tutti gli altri splendidi costumi (le foto di gruppo lo testimoniano, siamo tutti bellissimi e calati perfettamente nelle parti). Oltre ad essere parte di un gruppo fantastico, ho avuto modo di conoscere a Lucca (una città meravigliosa!) tante altre persone splendide tra cui tre ragazzi di un altro gruppo Star Wars, Dafne, Robb e Emanuele che ci hanno fatto molti complimenti per gli abiti e che tra l’altro sono proprio di Roma. Poi Arianna e inoltre ho avuto l’occasione di conoscere finalmente di persona Gabriele (Wolverine – Dracula e ora Old Luke Skywalker) e Federica (Mina e Sith) che avevo tra gli amici di facebook e che sono entrati anche loro a far parte della grande famiglia EmPisa. Poi è venuta a trovarmi Corinne, direttamente dalla Svizzera, una cara amica che mi seguiva su instagram. Purtroppo non ho avuto modo di incontrare Alessandra (Dama Galadriel) Leonardo (Aro Volturi e Doc Who 10) e Maria Francesca (Lady Tardis e Sulpicia) altri amici che ho su Facebook ma confido in un prossimo comics appena possibile. Domenica 5 Novembre poi è stato il mio compleanno ed è stato bellissimo festeggiarlo col gruppo (Grazie a Giampaolo il nostro Maestro Kenobi) che mi ha regalato una bellissima action figure di Obi Wan ovviamente, e poi la sera la lacrimuccia nostalgica è scattata con i saluti finali con tutto il gruppo e poi  la commozione quando Daniele (Dooku) e Pierangela (Generale Organa) con cui abbiamo condiviso la casa per 5 giorni, mi hanno fatto piangere con un splendido pensiero inaspettato.  La commozione  è continuata anche il lunedi mattina  quando ci siamo salutati con Daniele e Pierangela, due persone straordinarie. Ed ora ognuno di noi è tornato alla propria vita, al proprio lavoro e l’unica cosa che colma le distanze e il vuoto che si ha dentro, sono le foto e le chat bellissime su whatsapp ormai diventate una routine mattutina, un piccolo bar virtuale dove ci ritroviamo tutti in attesa di vederci nuovamente mentre i Cantina Band ci allietano con la loro musica.

Arrivderci a presto ragazzi e grazie di tutto, grazie ad oguno di voi.

Vi voglio bene.

Manu Scripty Author

La foto è presa dalla pagina ufficiale Facebook di EmPisa STAR WARS Fan Club grazie per la gentile concessione

IMG_5148[1]

Manu Scripty on Google Books

Buongiorno readers, alcuni di voi mi hanno segnalato che tutti i miei libri sono presenti su Google Books dove è possibile leggere le anteprime. Come indicato anche su Wikipedia, per chi non lo conoscesse, è lo strumento sviluppato da Google per permettere la ricerca nel testo di libri antichi digitalizzati oppure in commercio. Nel caso in cui il volume digitalizzato non sia protetto da copyright, Google permette di consultarlo integralmente online, o di scaricarlo in formato PDF. I miei libri sono coperti da copyright ma ho notato che le anteprime sono abbastanza “corpose”.
Bè che dire… non sapevo di essere su Google Books e questa è una grandissima soddisfazione per me, poi penso che questo strumento sia molto utile sia per gli autori, (in particolare gli indie come me) che anche per i lettori che hanno modo di leggere e farsi un idea di cosa offre il mercato dell’editoria (specialmente quella nuova e parzialmente sconosciuta). Fateci un salto se vi va di leggere qualcosina, e magari lasciate una recensione (pure brutta è… si impara in primis dalle critiche basta che siano costruttive 🙂 Buon weekend