“La Gemma di Miw” stasera presso “6inFesta”

Un altro piccolo passo verso la realizzazione del mio sogno. Stasera presenterò nuovamente il libro LA GEMMA DI MIW” nella cornice della splendida manifestazione “6inFesta” a Lunghezza (Roma,Italy) alle ore 20.00 presso il parco di via medali “Parco della Sanitaria”

E’ stato un vero piacere veder citato il mio libro sull’edizione odierna del Corriere della Sera alla sezione Spettacoli e Cultura. Stringo i denti e vado avanti per la mia strada, anche se è ancora lunga… ma ce la farò.

13892039_10154328170628567_8881914893456918718_n14100304_10154349903163567_6318314805542405285_n

Qui il programma completo della manifestazione:

https://6inestate.com/sabato-27-agosto-2016/

A presto

Scripty79

 

 

 

 

La copia campione – Test Print: THE STONE OF MïW is coming

Il 14 ottobre appena passato ho mandato ufficialmente in stampa “La Gemma di Mïw -part 1″ il primo libro della saga fantasy “Aelven” che ho iniziato a scrivere esattamente 3 anni fa. 3 anni per appena un libro sono troppi , voi direte. In realtà non ho scritto solo il primo libro poichè nella mia testa e nel mio pc esistono già delle bozze dei prossimi capitoli. Ne avevo già parlato in questo post, qualche tempo fa, citandovi anche i titoli che però ovviamente sono provvisori (tranne il secondo libro che si chiamerà ovviamente “La Gemma di Mïw – part 2” poichè è il seguito del primo libro) quindi diciamo che ho ben chiara la situazione almeno per i primi tre libri e ci sarà molto da lavorare e disegnare. Certo ho avuto qualche piccolo intoppo durante la lavorazione e comunque lavoravo in parallelo con i disegni e il mio canale youtube, e tutto ciò mi ha portato a far slittare l’uscita di qualche mese, ma alla fine sono giunta alla meta. Ovviamente è andato in stampa solo il test print che mi servirà per dare gli ultimi ritocchi al libro. Ho utilizzato la mia cara e vecchia piattaforma di Lulu.com una sicurezza, nel vasto mondo dell’editoria INDIE, che mi permette di creare da sola il mio libro e di produrlo, ma sopratutto metterlo in rete nei migliori circuiti di e-commerce come il grande AMAZON, e renderlo visibile ad un vasto pubblico. Una volta controllato il libro e fatte le eventuali correzioni il libro sarà pronto e ho in mente di organizzare la presentazione ufficiale presso Il Circolo “La Traccia” (ricordate ve ne ho parlato qualche tempo fa, cliccate sul link), la mia vera presentazione della vita, visto che i precedenti libri li ho pubblicati senza presentarli. Sarà l’occasione per fare un accenno anche alla mia vecchia produzione edita. A tempo debito vi darò tutte le informazioni necessarie, semmai avrete voglia di venire alla presentazione. Se tutto va per il meglio entro la fine di novembre dovrebbe uscire ufficialmente il libro ed anche il BOOK EXTENDED a cui sto lavorando in questi giorni e di cui ho messo un’anteprima sui miei social network . Sono fiera di ciò che ho fatto, come sempre, ma per questo libro ho dato veramente tutto, ho cercato di descrivere nel miglior modo possibile il mondo fantasy che è dentro di me, perchè esiste davvero così come tutti i suoi personaggi, e non è solo la creazione ad arte per riempire qualche pagina. Io ce l’ho messa tutta, davvero.

A presto

Scripty79

PS. Non dimenticate il mio canale youtube Manu Scripty on Youtube.

ENGLISH VERSION bandiera-inglese

On October 14, just past I sent officially to press “Gem of MIW -part 1” the first book in the fantasy saga “Aelven” I started writing exactly three years ago. 3 years for just a book is too much, you will say. In fact I have only written the first book because in my head and in my pc already exist of the drafts of the chapters. I had already spoken in this post, some time ago, citing titles but obviously are provisional (except for the second book to be called of course “The Gem of MIW – part 2” as you read the first book) then we say that I have a very clear situation at least for the first three books and there will be a lot of work and draw. Of course I had some small hitch during processing and still worked in parallel with the drawings and my youtube channel, and everything took me to postpone the release of a few months, but eventually I came to the goal. Obviously it went to press only the test print that I will need to put the finishing touches to the book. I used my good old platform Lulu.com a security, in the vast world of INDIE, which allows me to create my own book and to produce it, but most put it online in the best circuits of e-commerce as the great AMAZON, and make it visible to a wide audience. After checking the book and made the necessary corrections the book will be ready and I plan to organize the official presentation at the “Trace Society” (remember there I spoke some time ago, click on the link), my real presentation of life, as the previous books I have published without presenting. It will be an opportunity to make a mention also to my old production published. In due course I will give you all the information you need, if anything, you want to come to the presentation. If all goes well by the end of November to be released officially on the book and also the BOOK EXTENDED I’m working these days and I set a preview on my social network. I am proud of what I did, as usual, but for this book I really gave everything, I tried to describe as best as possible the fantasy world that is within me, because there really is so like all his characters, and is not only to create art to fill several pages. I’ve got it all set, really.
See you soon
Scripty79
PS. Do not forget my youtube channel Manu Scripty on Youtube.

Miscellanea

Lo so, è tanto tempo che manco dal blog…. molti di voi mi hanno chiesto che fine avessi fatto…. tutto ok ragazzi, soltanto un mese concitato a causa di impegni lavorativi e sportivi (l’esame del passaggio di dan si avvicina), ma ora mi sto riappropriando delle mie cose fighe come il blog, i miei libri, il mio canale youtube, le mie foto e i miei video da girare e da montare. Nonostante questo silenzio c’è molta “ciccia al fuoco” ragazzi e chi di voi mi ha seguito sui vari social network ha potuto costatare che nonostante la moltitudine di impegni ho comunque portato a termine un pò di cosine anche se a rilento. Sul mio canale youtube ho pubblicato due minivideo che riassumono i miei esperimenti con varie tecniche di montaggio e di ripresa (stop motion, effetto flash con After Effects) e nel frattempo ho corretto la bozza dei primi 14 capitoli dellaGemma di Miw” part. 1, primo tomo della Saga di Aelven. Sto lavorando al 15 capitolo e ci si avvicina all’epilogo e quindi alla pubblicazione (spero entro la fine dell’anno), e nel frattempo ho comprato alcuni accessori per il video making e le foto nello specifico:

 

In questo post di miscellanea voglio però fare anche una comunicazione di servizio: Qualche post fa avevo parlato di alcuni pezzi del mio scooter in vendita, quindi vi ricordo che la vendita è ancora attiva, passate parola. Aggiungo anche un giubbotto moto da donna. Per ogni info su prezzi mandatemi una mail.

A presto

Scripty79

ENGLISH VERSION bandiera-inglese

 

 

I know, it is so long that not even the blog …. many of you have asked me what happened I did …. all ok guys, only a month agitated because of work commitments and sports (the examination of the passage of karate dan approaches), but now I’m reclaiming my cool things like the blog, my books, my youtube channel, my photos and my videos to get around and to assemble. Despite this silence there is much things to do  and those of you who followed me on various social network has been able to observe that despite the multitude of commitments I still completed some little things though has been slow. On my youtube channel I released two short video summarizing my experiments with various editing techniques and shooting (stop motion, flash effect with After Effects) and in the meantime I corrected the draft of the first 14 chapters of “Gem of Miw” part. 1, the first volume in the saga of Aelven. I’m working on chapter 15 and approaching the epilogue and then the publication (I hope later this year), and in the meantime I bought some accessories for making video and photos in particular:

BE-GRIP holders for SLR: useful to keep our cameras always at hand while moving motorbike or on foot. If you want to get an idea


A lens with Tamron Sony attack, but you can find it for other brands.
A spotlight Led and a bracket to apply it, the camera or camcorder. To begin to understand something I documented seeing the video of the great videomaker Matteo Bruno “Dog Dry” THANK DOG for your tips!

In this post I want other miscellaneous but also do a service notice: A few posts ago I talked about a few pieces of my scooter for sale, so I remind you that the sale is still on, spread the word. Add a motorcycle jacket Women. For any information about prices send me an email.

See you soon

Scripty79

Collaborazioni artistiche – My artistic collaborations

Buonasera , miei cari lettori, nonostante questo periodo di stop generale in seguito ad alcune questioni, sto proseguendo cmq a lavorare al mio fantasy Aelven. Oggi voglio farvi conoscere due mie amiche che stanno collaborando con me , Francesca Romana Nicosia che mi aiuta con bozzetti, consiglie e pareri, vista la sua vasta cultura fantasy (chiedetele qualsiasi cosa su Tolkien e lei vi risponderà!)  e Paola B. specializzata in pittura digitale. Ho rivolto loro una piccola intervista per farmi spiegare un pò il loro mondo artistico e per farvi conoscere la loro arte ecco le interviste:

Intervista a Francesca Romana Nicosia

Parlaci di te

Salve a tutti!
Mi chiamo Francesca Romana, e sono una studentessa di Archeologia Classica della Sapienza.
Attualmente ho già una laurea, ma sto ulteriormente specializzandomi in Epigrafia Latina.
Dopo questa seconda laurea, il mio sogno ? quello di poter fare il Dottorato di ricerca a Dublino,
presso il Dipartimento di Antichità Classiche del Trinity College. Ho 26 anni, un carattere che potrei definire decisamente “frizzante”, ed un numero molto alto di passioni in cui mi butto a capofitto: al primo posto,
quasi con una certa ovvietà, il Fantasy (che mi ha portato appunto alla collaborazione emozionale con questo progetto), l’Irlanda, la musica celtica, la lettura.
Ma nel mio vasto elenco si passa benissimo dal fare dolci a girovagare per la città con la macchinetta fotografica, dal costruire cosplay al giocare ai videogames come se non ci fosse un domani.
Per starmi vicino ci vuole pazienza!

Come nasce la tua passione per il disegno e per il fantasy?

Sono sempre stata un’appassionata di favole ed un’amante delle Fate, e quando a 5 anni ho iniziato la scuola, e mi sono dovuta esercitare nella lettura, i miei genitori hanno iniziato a comprarmi libri di favole pieni di bellissimi disegni che io mi divertivo a ricopiare, ricopiare, e ricopiare finchè non mi veniva perfetto. Alcuni di questi disegni credo di averli ancora a casa. Ed è nato l’amore per l’arte della matita, come la definisco giocosamente.

Vorresti che il disegno divenisse la tua professione o vuoi che rimanga solo una passione personale?

Mi piace che rimanga la mia passione personale, da tirare fuori all’occorrenza.
Anche perchè, come tutti coloro che smanettano con cose “artistiche”, anche io sono influenzata dal Canto della Musa. Se canta e mi ispira, riesco a produrre un sacco di disegni e di qualità, ma se non canta…
posso stare là anche tutto il giorno: sul foglio non apparirà niente!

Descrivici il tuo stile e il tuo modo di disegnare, quali strumenti usi, che tipo di tecnica?

Azzarderei a definire il mio stile disegnativo “miniaturistico”. Tendo a creare personaggi ed ambientazioni
molto realistici, ma al tempo stesso non eccessivamente. Figure dai contorni netti e colori corposi, vividi, come appunto in una miniatura medievale. Ma talvolta anche l’opposto: figure eteree, definite da fuggenti linee di contorno e colori pastello, sfumati (a volte coloro con le dita per ottenere questo effetto), come se colpite dal vento.
Prediligo pose statiche, oppure bloccate in gesti di particolare pathos, per sottolinearne l’essenza fiabesca.
E come colori, o le matite, o gli acquerelli, che mi sembrano gli strumenti migliori a rendere la loro natura onirica. Se volete farvi un’idea del mio stile, potrete cercare Alan Lee ed Amy Brown sul web:
uniteli insieme ed avrete un’idea decisamente fedele del mio modo di disegnare.

Qual’è la fonte d’inspirazione, quando disegni?

E’ una bella domanda. Essendo io fortemente legata alla Natura, è là che trovo la maggior parte delle mie ispirazioni. Un albero piegato in un certo modo, le ali di una farfalla…ma come tutti i creativi, anche qui,
a volte sono ispirata da cose assolutamente diverse, che non c’entrano quasi nulla.
Il personaggio di un film/film d’animazione particolarmente ben fatto, un costume antico visto in un museo o sul web…una volta (e qui si riderà) mi sono addirittura fatta ispirare da una bellissima sala da tè di un paese della Toscana, a tema un pò favolistico. Vedevo quasi i personaggi muoversi come avventori fra i tavoli, ho tirato fuori il taccuino, e ho disegnato.
Follie da creativi, qualcuno mi può capire!

Ti capisco perfettamente :-D. Proseguiamo, se ascolti musica per trovare l’ispirazione, che genere ascolti?

Eheheh…si, ovviamente mi circondo di musica quando devo creare, e quando lo faccio, ho delle serie fisse che metto come sottofondo: Nightwish, musica celtica, colonne sonore di film fantasy, e tutta la discografia di Medwyn Goodall, un compositore specializzato in temi ispirati al Ciclo Arturiano.Tutto deve concorrere ad un’atmosfera da sogno!

Ti è piaciuto partecipare a questo progetto?

Assolutamente si, l’ho trovato stimolante e divertente. E devo dire che mi ha anche dato la possibilità
di cimentarmi in soggetti finora mai praticati, con una conseguente crescita artistica.

Come hai strutturato i disegni?

Fondamentalmente, ho dato ad ogni personaggio uno stile, una posa, un’espressione e dettagli che si adattassero bene alla loro personalità, che ad impatto già facesse capire un poco che psicologia aspettarsi.
Alcuni li ho realizzati a figura intera, altri solo nel busto, alcuni statici, altri in pose che preludono ad un qualche movimento. Ed è stato anche nel realizzare oggetti, paesaggi e costruzioni che mi sono sbizzarrita,
eludendo a volte del tutto la prospettiva per creare un’atmosfera incantata.
Le indicazioni di Scripty sono state fondamentali in questo.

Come’è stato lavorare con Scripty?

Bellissimo come sempre. La sua passione per questo progetto (anzi, per tutto a dire il vero) si riverbera in ogni cosa, ti travolge, ti entusiasma. Sono abituata a condividere e farmi travolgere dalle sue passioni, ma questa volta l’emozione è al massimo, e si sente.

Progetti per il futuro?

Sicuramente prendere la seconda laurea ed iniziare ad informarmi per lavorare all’estero.
Diciamo che però, nell’immediato, studierò per passare l’esame da guida turistica, e cercherò di imparare un paio di nuove lingue. Ma su un lato più divertente, confesso che sono in procinto di iscrivermi ad un corso di danze irlandesi.
Mi piacerebbe proprio sentirmi un folletto! (tanto le mie dimensioni diciamo che mi favoriscono)

Dove possiamo trovare le tue opere? Hai un sito o una pagina sui social?

A dire il vero, non ho una pagina sui social, ma meditavo di crearmela, e caricarci tutti i miei deliri artistici
da matita.
Quindi, stay tuned, potrebbe presto accadere!

UN LAVORO FATTO DA FRANCESCA:

P1050173

 

Intervista a Paola B.

Parlaci di te

Questa è una domanda che mi mette sempre in crisi…perché’ non amo parlare di me …. non so mai quanto la mia storia e il mio carattere interessi gli altri. Sono una donna che lavora come tante ..con casa e famiglia da seguire . Lavorando a Roma, la città in cui sono nata, conciliare tutto è più difficile. Quando passo quasi 2 ore sui mezzi pubblici per tornare a casa invidio chi vive in una piccola cittadina dove tutto è a portata di mano, forse perché mi piace avere tutto sotto controllo, e mi dispiaccio se non riesco a terminare quello che avevo intenzione di fare… Con gli amici sono sempre disponibile e pronta ad ascoltare e dare aiuto. Anche se di amici non né ho molti …troppe maschere in giro. Mi piace viaggiare e osservare a lungo splendidi panorami ..catturando nella memoria i colori , le forme , i rumori e i profumi per poi mettere tutto su un foglio ….a volte nella testa ho un’accozzaglia di immagini che vogliono prevalere l’ una sull’altra …e in quei momenti che escono fuori disegni incompleti perché ho urgenza di disegnare / fissare certe altre immagini . ..e sono soddisfatta solo quando la mia mano riesce a riportare su foglio quello che il cervello vede…
Come nasce la tua passione per il disegno e per il fantasy?

La passione per il disegno nasce fin da bambina quando a scuola mentre ascoltavo la lezione la mano andava per conto suo …il fantasy e’ una scoperta recente grazie a Scripty.

Vorresti che il disegno divenisse la tua professione o vuoi che rimanga solo una passione personale?

Professione ? Perché no ? A chi non piacerebbe lavorare facendo quello che ama ? A patto di rimanere liberi e non essere commercializzati.

Descrivici il tuo stile e il tuo modo di disegnare, quali strumenti usi, che tipo di tecnica?

Il mio disegno e’ digitale. Io lavoro sull’ipad , il cui schermo, tramite un programma d’arte , diventa un foglio su cui disegnare e dipingere con vari pennelli che seleziono a seconda l’esigenza. Per cui come un pittore su una tela tutto ciò che nasce e ‘ personalissimo.. stile, colori ,luce espressione.

Qual è la fonte d’inspirazione, quando disegni?

Quello che mi circonda , ….come dicevo sono una buona osservatrice , per cui catturo tutto ;il sorriso di una persona, i suoi gesti, i colori del mare, del sole e soprattutto della luna…. Anche i fiori ..anche un fiore secco lasciato in un vaso…o un fotogramma che passa veloce sullo schermo della televisione…tutto può essere fonte di ispirazione

Se ascolti musica per trovare l’ispirazione, che genere ascolti?

Non sempre ascolto musica, se succede è quella irlandese….ma spesso amo il silenzio.
Ti è piaciuto partecipare a questo progetto?
E’ stato fantastico …una esperienza nuova per me …

Come hai strutturato i disegni?

Non strutturo mai i disegni quando sono davanti al foglio ..a volte parto da un particolare ..per esempio un cappello e poi tutto il resto ..anche x questo progetto e’ stato così .

Come è stato lavorare con Scripty?

Lei ha una capacità descrittiva notevole ricca di particolari pertanto disegnare i suoi personaggi o paesaggi è veramente facile . Credo che tra me e lei ci sia una buona intesa. Solo una volta ha visto una tartaruga a posto delle uova?!?!( eheheh)

 

 

Un lavoro fatto da Paola B.

Thennil - Copia

 

 

 

ENGLISH VERSION

Good evening, my dear readers, despite this period of stop in response to some questions, I’m continuing to work on my fantasy  Aelven. Today I want to introduce you to two of my friends who are working with me, Francesca Romana Nicosia who helps me with sketches, consiglie and opinions, given its vast culture fantasy (ask her anything about Tolkien and she will answer you!) And Paola B. specializes in digital painting. I made them a little interview for me to explain a little bit of their world of art and to introduce you to their art here is the interview:

Interview with Francesca Romana Nicosia

Tell us about yourself

Hello everyone!
My name is Francesca Romana, and I am a student of Classical Archaeology of Knowledge.
Currently I already have a degree, but I’m further specializing in Latin epigraphy.
After this second degree, my dream is to be able to do a PhD in Dublin,
at the Department of Antiquities Classic trinity College.
I am 26 years old, a character that I could define  sparkling”
and a very high number of passions in which I throw myself: first,
almost with a certain obviousness, the Fantasy
(it took me precisely to the emotional collaboration with this project)
ireland, celtic music, reading.
But in my vast list you go from doing well sweet to wander the city with the camera here,
cosplay from building to play video games as if there was no tomorrow.
To be close to me it takes patience!

How did your passion for drawing and for the fantasy?

I’ve always been a fan of fairy tales and a lover of Fate, and when in 5 years I started school,
and I had to exercise in reading, my parents
have started to buy story books full of beautiful drawings that I enjoyed to copy,
copy, and copy until I was perfect. Some of these drawings I think of them still at home.
Ed was born the love for the art of pencil, as I call it playfully.

Would you want the design to become your profession or want me to stay just a personal passion?

I love that remains my personal passion, to pull out when needed.
Also because, like all those who tinkered with things, “artistic”, I am also influenced by the Song of the Muse.
If he sings and inspires me, I can produce a lot of designs and quality, but if he does not sing …
I can stay there all day long: on the sheet will not appear at all!

Describe your style and the way you draw, what tools do you use, what kind of technique?

I would venture to define my style of drawing miniature”. I tend to create characters and settings
very realistic, but at the same time not too much.
Figure edged and full-bodied colors, vivid, just as in a medieval illumination.
But sometimes the opposite: ethereal figures, defined by fleeing contour lines and pastel colors,
gradient (sometimes those with your fingers to achieve this effect), as if affected by the wind.
I prefer static poses, gestures or blocked in particular pathos, to emphasize the essence of fairytale.
And as colors, or pencils, or watercolors, which I think are the best tools to make their dream-like nature.
If you want to get an idea of my style, you can search for Alan Lee and Amy Brown on the web:
add them together and you get an idea of the faithful quite the way I draw.

What is the source of inspiration, when you draw?

It a good question. As I am strongly linked to Nature, that is where I find most of my inspiration.
A tree bent in a certain way, the wings of a butterfly … but like all creative people, even here,
sometimes they are inspired by things that are absolutely different, that have nothing to do almost anything.
The character of a film / animation film particularly well done,
an ancient custom seen in a museum or on the web … once (and here we laugh)
I even made ​​inspired by a beautiful tea room in a village in Tuscany, a little fairy-tale theme.
I could see the characters move almost as patrons among the tables, I pulled out my notebook, and I drew.
Humor by creative, someone I can understand!

I understand you perfectly:-D. We continue, if you listen to music for inspiration, what kind do you like?

Heheh … yes, of course I surround myself when I create music, and when I do,
I fixed the series that I put in the background: Nightwish, Celtic music, movie soundtracks fantasy,
and all albums Medwyn Goodall, a composer specializing in themes inspired by the Arthurian Romances.
Everything contributes to the atmosphere of a dream!

Did you like to participate in this project?

Absolutely, I found it challenging and fun. And I must say that I was also given the opportunity
to try my hand in subjects hitherto practiced, with a consequent artistic growth.

How have you structured designs?

Basically, I gave each character a style, a pose, expression and detail that would fit well
their personality, that impact already did understand a little psychology to expect.
Some I’ve made a full-length, others only in the bust,
some static poses that others in the prelude to some movement.
And it was also in creating objects, landscapes and buildings that I have indulged,
eluding sometimes quite the prospect to create an enchanted atmosphere.
The particulars Scripty have been instrumental in this.

Come’è was working with Scripty?

Beautiful as always. His passion for this project (indeed, for all to tell the truth) is reflected in everything overwhelms you, excites you.
I’m used to share and make me overwhelmed by his passions, but this time the excitement is at its maximum, and feels.

Plans for the future?

Definitely take the second degree and begin to inquire for work abroad.
Let’s say, however, more immediately, I will study to pass the exam as a tour guide, and I will try to learn a few
new languages.
But on a fun side, I confess that they are about to enroll in a course of Irish dancing.
I’d like to hear an elf! (just my size let’s say I favor)

Where can we find your work? You have a site or a page on the social?

To tell the truth, I do not have a page on the social, but I pondered for crearmela, and charge all my artistic delusions
pencil.
So, stay tuned, it could happen soon!

WORK DONE BY FRANCESCA:
P1050173

Interview with Paola B.
Tell us about yourself
This is a question that always puts me in crisi..perché I do not like talking about myself …. I never know how my story and my character other interests.
I am a woman who works as many ..with home and family to follow. Working in Rome, the city where I was born, everything is more difficult to reconcile. When you step on the means pubbbli almost 2 hours to get home I envy those who live in a small town where everything is within reach, perhaps because I like to have everything under control, and I regret if I can not finish what I wanted to do …
With friends are always available and ready to listen and give aiuto.anche whether or not I have a lot of friends … too many masks around.
I like to travel and observe long splendid views ..catturando memory colors, shapes, sounds and smells and then put it all on one sheet …. sometimes in my head I have a bunch of images that they want to prevail one over the other … and in those moments that come out drawings incomplete because I urgently to draw / fix some other images. ..and are satisfied only when my hand is able to reproduce on paper what I see .. the brain.

How did your passion for drawing and for the fantasy?
The passion for drawing as a child when born to school while listening to the lesson’s hand moved on its own … and the fantasy thanks to a recent discovery Scripty.
Would you want the design to become your profession or want me to stay just a personal passion?
Profession? Why not? Who does not like to work doing what he loves? As long as you remain free and not being sold.
Describe your style and the way you draw, what tools do you use, what kind of technique?
My drawing and digital. I work on the iPad, whose screen through a program of art, it becomes a piece of paper on which to draw and paint with different brushes that I select depending on the need. So as a painter on a canvas all that is born and .. very personal style, colors, light expression.
What is the source of inspiration, when you draw?
What surrounds me, as I was saying …. are a good observer, so I catch everything, the smile of a person, his gestures, the colors of the sea, the sun and the moon above …. Even the flowers. .even a dried flower left in a vaso..o a frame that goes fast on the television screen … anything can be a source of inspiration
If you listen to music for inspiration, what kind do you like?
Do not always listen to music, if it happens often is that Irish …. but I love the silence.
Did you like to participate in this project?
E was great … a new experience for me …
How have you structured designs?
Do not ever structured designs when they are in front of the sheet ..at times I start with a particular example ..for a hat and then everything else ..even this project and x was.
How was it working with Scripty?
She has a remarkable descriptive ability rich in detail, therefore, draw the characters and scenery is really easy.
I think between you and me there is a good agreement.
Only once saw a turtle in place of eggs?!?! (Heheh)

A work done by Paola B.

 

Il potere della musica per uno scrittore

Calardan e Ioldaer, due dei miei personaggi principali, mi stanno dando del filo da torcere in questi giorni, anche se la scrittura del primo libro della Saga di Aelven procede ormai a gonfie vele. Sono due gemelli diversi, di razza elfica Alqua, figli naturali del Re Vëon di Luvat’hil ed entrambi candidati ad ereditare la potente Gemma di Mïw. Caratteri opposti che inducono il sovrano a fare una scelta ben precisa. Scrivere le personalità di ognuno dei due non è semplice ma sopratutto far capire le motivazioni che sottostanno ad ogni azione che essi compiono. Citando il cap.1 del mio libro “Calardan era più misurato e coscienzioso, era l’esempio di un perfetto Alqua e possedeva tutte le caratteristiche descritte nel codice d’onore degli Alqua, era sempre mosso dal suo desiderio di Bene, Pace e Giustizia, si considerava congiunto di ogni altro elfo e come un’estensione della propria anima e del proprio corpo, inoltre concepiva Ardamithrisil come segno dell’ amore della Divina Idrial verso le sue creature e si ergeva completamente a suo umile servo e custode. Quanto alla spada, la considerava come l’ultima delle sue armi e l’ultima via per la soluzione di conflitti interni e con altre razze. Ioldaer invece, già da piccolo aveva un temperamento molto diverso e sebbene tenesse molto alla sua terra, era più incline alle influenze delle razze impure e a menar le mani anche quando non era necessario. I Sovrani non faticarono dunque molto a trovare la risposta al loro quesito e quando i gemelli raggiunsero l’età giusta per comprendere e divenire Alqua a tutti gli effetti, comunicarono le loro decisioni. Calardan sarebbe divenuto il futuro erede al trono mentre Ioldaer, più incline alla lotta fu destinato al comando dell’Eccellenza Reale che era il Corpo di Guardia scelto al servizio e alla protezione del Re. Ioldaer non perdonò mai i suoi genitori questa scelta e covava in segreto, sentimenti di vendetta e ribellione.” In base a queste diversità debbo adattare tutte le azioni dei miei gemellini…un grande lavoro di introspezione ed empatia…debbo mettermi nei panni di uno e poi in quelli dell’altro per vedere se il contrasto funziona a dovere…che fatica…sto soffrendo di crisi d’identità 😀

Ad ogni modo, per uscire da questa impasse mi aiuto molto con la musica. Sono solita scrivere sempre con un sottofondo musicale ma nel caso del fantasy occorre una musica che sia davvero evocatica, pertanto facendo un giro su Youtube ho scoperto molti brani utili alla mia causa. Sono partita dalla ricerca di una semplice parola MUSICA EPICA e dopo aver pigiato il tastino delle  lente d’ingradimento….è uscito fuori il mondo: ho trovato una serie di mix intitolati MOTIVATIONAL MUSIC, EPIC MUSIC, FANTASY MUSIC….insomma note adatte alla mia ricerca. Ascoltando poi con attenzione l’intero file musicale ho scoperto alcune singole canzoni che sono veramente azzeccate per il mio libro e così ho cercato il titolo e l’autore per ascoltarle singolarmente. Queste canzoni ora mi stanno dando un validissimo aiuto nella stesura del mio libro così mi piacerebbe condividere con voi questa mia piacevole scoperta. Innazitutto vi consiglio di cercare su youtube i seguenti compositori (alcuni di loro credo siano anche esordienti che si affacciano al panorama musicale di genere proprio attraverso il nostro Tubo):Iamawhami, Ivan Torrent, Thomas Bergensen, Peter Jeremias, Adrian Von Ziegler, Audiomachine e poi le colonne sonore di Skyrim, Assassin’s Creed, Games of Thron, Lord of the Rings, 300.

Quando scrivo i miei libri immagino sempre la loro movie version, sarebbe un sogno, e sono solita appunto creare delle soundtrack ad hoc per loro e cercare gli attori che potrebbero interpretare i miei personaggi. Sto facendo la stessa cosa anche per AELVEN SAGA  e per interpretare i gemelli Calardan e Ioldaer ho scelto rispettivamente Simon Pegg e Michael Sheen….guardate la foto e ditemi se non sono perfetti come fratelli!

Quanto alle canzoni che fino ad ora ho scelto per la mia soundtrack ecco la lista:

Audiomachine – Sura

Bound – Adrian Von Ziegler

Ivan Torrent – Rada

Ivan Torrent – Glimmer of Hope

Ivan Torrent – Human Legacy

Peter Jeremias  – Beneath the Horizon

Iamawhami – Vista

A presto

Scripty79

 
ENGLISH VERSION

Calardan and Ioldaer, two of my main characters, they’re giving me a hard time these days, even if the writing of the first book in the Saga of Aelven proceed now booming. Twins are different, of elven race Alqua, natural children of the King of Vëon Luvat’hil and both candidates to inherit the powerful GEM of MIW. Opposite characters that induce the sovereign to make a very clear choice. Write the personality of each of the two,  is not easy but above all to understand the motivations that underlie every action they perform. Citing the chapter 1 of my book Calardan was more measured and conscientious, he was the perfect example of a Alqua and possessed all the characteristics described in the code of honor of Alqua was always moved by his desire to  Peace and Justice was considered by the joint than any other elf, and as an extension of their soul and body, Ardamithrisil also conceived of as a sign of ‘love of the Divine Idrial towards His creatures and stood completely in his humble servant and guardian. regard to the sword , regarded it as the last of his weapons and the last way to resolve internal conflicts and with other races. Ioldaer however, already had a little temper very different and although cared much to his homeland, he was more prone to influences breeds impure and take a hand even when it was not necessary. Sovereigns therefore not struggled a lot to find the answer to their question, and when the twins reached the right age to understand and become alqua to all intents and purposes, they communicated their decisions. Calardan would become the future heir to the throne while Ioldaer, more prone to fight he was assigned to command of Excellence which was the Royal Guard Corps elected to the service and protection of the King. Ioldaer never forgave his parents this choice and brooded in secret feelings of revenge and rebellion. on the basis of these differences I have to adapt all the actions of my twins a great job of introspection and empathy I have to put in the shoes of those in one and then the other to see if the contrast is working fine … it’s hard I am suffering from an identity crisis😀

Anyway, to get out of this impasse help me a lot with the music. I usually always write with a musical background but in the case of fantasy should be a music that is really evocatica, so walking around on Youtube I found many passages helpful to my cause. I started the search for a simple word EPIC MUSIC and after pigiao the frets of magnifying glass …. it turned out the world: I have found a series of mix named MOTIVATIONAL MUSIC, MUSIC EPIC, FANTASY MUSIC …. short notes suitable for my research. By listening carefully and then the whole music file I found some individual songs that are really spot on for my book and so I searched the title and author to listen to them individually. These songs now they’re giving me a very valuable aid in the writing of my book, so I’d like to share with you my pleasant surprise. First of all, I’d look on youtube the following composers (some of them I think are also newcomers who are entering the music scene through our own gender Tube): Iamawhami, Ivan Torrent, Thomas Bergensen, Peter Jeremias, Adrian Von Ziegler, Audiomachine epoi the soundtracks of Skyrim, Assassin‘s Creed, Games of Thron, Lord of the Rings.When I write my books always imagine their movie version, it would be a dream and I usually just create the soundtrack especially for them and search for actors who could play my characters. I’m doing the same thing for AELVEN SAGA and to interpret the twins and Calardan Ioldaer I chose, respectively, Simon Pegg and Michael Sheen …. look at the picture and tell me if they are not perfect as brothers! As for the songs that until now I have chosen for my soundtrack here is the list:

Audiomachine Sura

Bound – Adrian Von Ziegler

Ivan Torrent – Rada

Ivan Torrent – Glimmer of Hope

Ivan Torrent – Human Legacy

Peter Jeremias – Beneath the Horizon

Iamawhami – View

See you soon

Scripty79

 

“Aelven”© in treno e “Skyrim” fuori dal finestrino.

Giornate concitate queste ultime….che mi hanno concesso come unici momenti liberi, i miei 4 viaggi in treno. Non è stato affatto tempo buttato, sono riuscita a scrivere e a correggere parecchie parti di “AELVEN”© seppure l’impresa di tenere fermo il tavolinetto, viaggiando a 300 km/h, era alquanto improbabile. Ad ogni modo sono andata avanti ed ho concluso con successo il quarto capitolo, la storia sta entrando nel vivo e i personaggi cominciano sempre più ad abitare il mondo che ho creato per loro e il sottofondo della colonna sonora di “Skyrim” era un componente perfetto assieme ai bellissimi paesaggi fuori dal finestrino, al tramonti. Nel 4 capitolo veniamo a conoscenza dell’avamposto elfico, si comincia ad indagare sul vero potere della Gemma di Miw e sulle reali intenzioni del Principe Ioldaer. Inoltre conosciamo un pò più da vicino il Comandante Mithalkaer, che sarà un personaggio cruciale della storia.I viaggi non sono finiti….c’è lei all’orizzonte, la mia Londra….e di nuovo partirò con la mente sgombra per accumulare quante più emozioni e paesaggi possibili utili alla mia opera.

Stay Tuned cari lettori

elder-scrolls-v-skyrim-mod-screen-8

Scripty79

 

ENGLISH VERSION

 Excited these days …. they have given me as the only free time , my 4 trips by train. It was not at all a waste of time , I managed to write and to correct several pieces of ” AELVEN ” © although the firm hold of the little table , traveling at 300 km / h , it was highly unlikely . Anyway , I went ahead and successfully completed the fourth chapter , the story is rising and more and more people begin to inhabit the world that I have created for them and the background of the soundtrack of ” Skyrim ” was a perfect component with the beautiful scenery outside the window , to the sunsets. In chapter 4 we learn Elven outpost , one begins to investigate the true power of the Gem of MIW and the real intentions of the Prince Ioldaer . We also know a little more closely at the Commander Mithalkaer , which will be a crucial character of novel. Trips are not finished …. it’s on the horizon , my London …. and again I leave with my mind clear to accumulate as much as possible emotions and landscapes relevant to my work . 

Stay tuned dear readers

 

“Aelven Saga”© e la collaborazione digitale di PaolaB

Prosegue alla grande il mio progetto fantasy, assieme al BOOK EXTENDED ©di cui vi ho parlato nei post precedenti©. Attualmente ho finito la stesura del 3 capitolo del primo libro, ho corretto la sinossi dei primi tre libri della Saga e ho finito la stesura della tavola la Costituzione degli Alqua©, lo Statuto militare della Guardia Reale Alqua© e tutto il compendio relativo al mio mondo fantasy Ardamithrisil© ( nella fattispecie caratteristiche geografiche, popolazione, usi, costumi etc etc).

Una parte molto interessante del mio lavoro è la fusione della scrittura con l’arte figurativa. Come spiegato anche nel post precedente  mi piace misurarmi con tutte le tipologie di arte, mi piace che i miei libri portino anche il segno e il contributo di altre arti (musica, pittura, disegno, fotografia etc) e quando si scrive un fantasy questa attività è elevata alla massima potenza.  Ho disegnato a mano, mappe, stemmi, paesaggi e mi sono fatta anche aiutare dalla mia amica Fran che disegna molto bene a mano, nei giorni scorsi però  ho scoperto il DISEGNO DIGITALE… c’è una persona che conosco, si chiama Paola B. che disegna con l’IPAD….sapevo l’esistenza di molteplici programmi per disegnare utilizzando i nostri tablet e ipad, ma in realtà non avevo visto da vicino le grosse potenzialità che questi  avevano così mi sono documentata  e poi vedendo i disegni di questa persona sono rimasta affascinata, cosi come sono rimasta affascinata dall’artista Kyle Lambert che ha voluto mostrare le potenzialità dell’iPad e dell’applicazione di disegno Procreate, realizzando uno splendido ritratto dell’attore Morgan Freeman, utilizzando solo le dita, guardate qui : http://www.youtube.com/watch?v=uEdRLlqdgA4

Cosi le ho proposto di darmi qualche idea per realizzare le tavole colorate del mio fantasy e in cambio di offrirgli pubblicità della sua meravigliosa opera perchè la ritengo degna di essere visionata e apprezzata. Il suo modo di “dipingere” è molto istintivo, surreale, visionario  ma molto molto suggestivo, mi ricorda molto i disegni di Fellini o le trame Batik ( ovvero la tecnica usata per colorare i tessuti mediante la copertura delle zone  da non tingere tramite cera o altri materiali impermeabilizzanti: argilla, resina, paste vegetali, amido)  Il suo tocco lo trovo decisamente “fantasy” e adatto al mio libro e mi piacerebbe che lei continuassere a disegnare realizzando magari una raccolta o un proprio sito.

Ringrazio vivamente Paola B. e vi lascio qualche suo disegno, in attesa di potervi fornire altre informazioni per seguire i suoi lavori.

a presto Scripty

ImageiSanta Maria di Leuca

ENGLISH VERSION

Continued on my big fantasy project , along with the EXTENDED © BOOK of which I have spoken in previous posts © . Currently I have finished writing the third chapter of the first book, I corrected the synopsis of the first three books in the saga , and I finished the drafting of the Constitution of the table alqua © , the Statute of the Royal Guard military alqua © and everything related to my compendium © Ardamithrisil fantasy world (in this case geographical features , population , customs etc) .
A very interesting part of my work is the fusion of writing with figurative art . As also explained in the previous post I like to measure myself with all kinds of art , I love that my books bear the sign and the contribution of other arts ( music, painting , drawing, photography , etc. ) and when you write a fantasy this activity is high at maximum power. I have hand drawn maps , coats of arms , landscapes, and I got even help from my friend Fran who draws very well in hand , in recent days , however, I discovered the DIGITAL DESIGN … there’s a person I know , her name is Paola B. styling with the iPAD …. I knew the existence of multiple programs to draw using our tablet and ipad, but in reality I had not seen up close the great potential that they had so I documented and then seeing the drawings of this person I was fascinated , just as I was fascinated by the artist Kyle Lambert who wanted to show the potential of the iPad and application design Procreate , creating a splendid portrait of actor Morgan Freeman , using only the fingers , look here : http://www.youtube.com/watch?v=uEdRLlqdgA4

So I offered to give me some ideas to make the colored plates of my fantasy and offer advertising in exchange for his wonderful work because I consider it worthy of being viewed and appreciated. His way of “painting ” is very instinctive , surreal , visionary but very very impressive , it reminds me of Fellini’s drawings or plots Batik ( or the technique used for coloring fabrics by covering areas with wax or not to dye other waterproofing materials : clay, resin , vegetable pastes , starch) his touch I find it very ” fantasy” and suitable to my book and I’d like you to draw continuassere realizing maybe a library or a web site.

I warmly thank Paola B. and I leave some of his drawing , waiting to be able to provide more information to follow his work .

soon Scripty